CARICAMENTO

Scrivi per cercare

Orgoglio umbro, i coniugi Chianelli e Leo Cenci al Quirinale

Perugia Cronaca e Attualità Città

Orgoglio umbro, i coniugi Chianelli e Leo Cenci al Quirinale

Redazione
Condividi

PERUGIA Un grande giorno per la nostra regione. Tre umbri, che grazie al loro coraggio e alla loro forza quotidianamente regalano momenti di serenità a coloro che versano in condizioni difficili, sono stati insigniti quest’oggi dal presidente della Repubblica delle più alte onorificenze repubblicane. Giovedì 2 febbraio, presso il palazzo del Quirinale, Luciana e Franco Chianelli, hanno ricevuto il titolo di Commendatori al Merito della Repubblica, mentre Leo Cenci è stato nominato Cavaliere al Merito.

Il presidente della Repubblica conferisce l'onorificenza a Luciana e Franco Chianelli

Il presidente della Repubblica conferisce l’onorificenza a Luciana e Franco Chianelli

L’impegno dei coniugi Chianelli  “Per la preziosa attività di sostegno ai giovani malati e alle loro famiglie”, questa la motivazione con cui il Capo dello Stato ha nominato Commendatori Luciana e Franco Chianelli. Nel 1990 la coppia fonda, insieme ad altri genitori accomunati dalla dolorosa esperienza della malattia e morte dei propri figlio, il Comitato per la Vita Daniele Chianelli – di cui Franco Chianelli è presidente – con l’intento di dare un contributo a supporto della struttura pubblica nel sostegno a quanti soffrono e lottano per la vita e un’assistenza globale alle famiglie. Nel 2003 il Comitato ha realizzato il Residence Daniele Chianelli, una struttura speciale per pazienti in terapia ambulatoriale, accanto all’Ospedale Santa Maria della Misericordia di Perugia che, gratuitamente, accoglie i malati adulti e bambini in cura presso i Reparti di Oncoematologia Pediatrica ed Ematologia, con i loro familiari.

Il selfie di Leo Cenci con il Capo dello Stato

Il selfie di Leo Cenci con il Capo dello Stato

Super Leo Cenci “È stata un’emozione molto forte che ritengo paritaria a quella che ho provato quando mi hanno dato la medaglia al traguardo della New York Marathon”. È quanto affermato da Leonardo Cenci subito dopo aver partecipato alla cerimonia. “Dedico questa mia onorificenza – ha proseguito – a tutti i malati di cancro che, come me, stanno combattendo ogni istante della giornata per rendere la propria vita accettabile e di qualità. Mentre ero in Quirinale ho capito e metabolizzato di quanto sono fortunato perché mi trovo a vivere situazioni da privilegiato. Sicuramente se fossi stato sano di salute tutto quello che ho fatto in questi ultimi anni non lo avrei realizzato. È il percorso che il buon Dio ha deciso di darmi, mettendomi alla prova. Mi sento come un messaggero di speranza, di coraggio, di forza ed un esempio di vita. Il presidente della Repubblica, mentre mi consegnava il premio ed io gli stringevo la mano, mi ha fatto i complimenti per quello che sto facendo. Ho avuto il batticuore quando me lo ha detto durante una cerimonia così ufficiale”. Leonardo, è salito al Colle insieme ai genitori Sergio ed Orietta, è stato insignito del titolo di Cavaliere dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana “per la determinazione e la forza d’animo con cui affronta la sua gravissima malattia offrendo agli altri malati un esempio di reagire e di difesa della vita”. Le onorificenze sono state conferite “motu proprio” dal Presidente della Repubblica il 12 novembre 2016. Al termine della cerimonia il Capo dello Stato ha rivolto ai presenti un indirizzo di saluto.

Tags:

Ti Potrebbe anche Piacere