CARICAMENTO

Scrivi per cercare



Perugia-Gubbio, al Curi torna il derby: Grifo imbattuto, ma Torrente ci crede

Calcio Sport

Perugia-Gubbio, al Curi torna il derby: Grifo imbattuto, ma Torrente ci crede

Redazione sportiva
Condividi

PERUGIA – Torna il derby in Umbria. Sabato alle 15 al Curi va in scena Perugia-Gubbio, che sarà trasmesso non solo su Eleven Sports ma anche su Umbria TV, che ha acquisito i diritti di 6 dirette biancorosse e tutte le differite. Il Perugia vuole riprendersi la vetta e parte con una statistica che lo vede imbattuto nei 13 confronti al Curi, ma il Gubbio ha un disperato bisogno di punti e vuole continuare la serie positiva dopo le ultime due partite. Ovviamente ci sarà come di consueto la diretta radiofonica della partita sulle frequenza di Umbria Radio.

QUI PERUGIA Fabio Caserta, tecnico del Perugia, avvisa: “Col Gubbio è un derby, cioè una partita a sé, in cui non conta chi è favorito sulla carta. Si vince sul campo, non sulla carta. Finora la squadra ha dimostrato grande maturità. I ragazzi vogliono fare una grande prova, con lo spirito giusto, come peraltro in tutte le partite. Ma domani è una partita un po’ diversa dalle altre. Credo che le due squadre non penseranno alla  classifica, al fatto che noi siamo in alto e loro in basso, ma a giocare a visto aperto, cercando di prevalere.”. Un Grifo ormai maturo: “Fino ad oggi lo abbiamo dimostrato. Affronteremo tutte le partite con lo spirito giusto. Conosco bene i ragazzi e so cosa possono dare dal lato umano e da quello calcistico”. Del Gubbio dice: “è un’ottima squadra che ha avuto un momento di difficoltà. Mi aspetto una partita Fatta molto di ripartenze. Dovremo essere bravi nelle coperture preventive”. Un occhio di riguardo anche al lavoro settimanale fatto sulle conclusioni a rete: “Dobbiamo essere più cinici. Creare tanto è un segnale positivo ed è normale che non puoi fare gol su ogni azione. Nelle ultime partite potevamo però segnare di più”.

Nel Perugia sarà ancora 3-5-2 per il tecnico Caserta con Fulignati in porta, Sgarbi, Angella e Monaco in difesa, Rosi ed Elia sulle fasce, Burrai in regia con Dragomir e Sounas intermedi, davanti coppia Melchiorri-Bianchimano. Ai box Negro, verso il forfait Murano

QUI GUBBIO. Il capitano del Gubbio Nicola Malaccari accende la sfida: “Sappiamo l’importanza è il fascino che racchiude questa partita. Incontriamo la squadra favorita per la vittoria del campionato. In pratica queste partite si preparano da sole. Una gara sentita. Ma dobbiamo fare punti soprattutto perchè dobbiamo toglierci da questa posizione di classifica che non meritiamo. Poi per un capitano come me è una responsabilità tripla e posso assicurare che la squadra è carica. Un risultato positivo può darci una carica mentale importante, sia a noi ma anche per la città. Solamente con le vittorie possiamo avere consapevolezza. In ogni caso reputo che la nostra squadra è forte”.

Lupi in ritiro a Villa Montegranelli, con Torrente che vuole sfatare il tabù ma deve fare i conti con un problema al piede per lo spagnolo Sainz Maza, mentre quasi certamente mancherà anche Formiconi per un problema muscolare.

Dunque, nel 4-3-1-2 del tecnico di Cetara, difesa formata da Cinaglia, Ugge’, Signorini e Ferrini davanti al portiere Cucchietti, in mediana torna Megelaitis con capitan Malaccari e Oukhadda, Pasquato sulla trequarti a supporto di Gomez e Gerardi

Tags:

Ti Potrebbe anche Piacere