CARICAMENTO

Scrivi per cercare

Perugia, Giallo a Salisburgo per il primo dei Concerti dell’Alba

Eventi Perugia Cultura e Spettacolo Extra Città

Perugia, Giallo a Salisburgo per il primo dei Concerti dell’Alba

Redazione cultura
Condividi

PERUGIA – Al via domenica 13 agosto alle ore 6.15 ai Giardini Carducci di Perugia la seconda edizione dei Concerti dell’Alba, evento a cura di Umbria Ensemble con il patrocinio del Comune di Perugia ed in collaborazione con Munus.

Il primo dei tre concerti (tutti ad ingresso libero) prende il titolo di Giallo a Salisburgo e vedrà Claudio Mansutti (clarinetto), Angelo Cicillini, Cecilia Rossi (violino), Luca Ranieri (viola), Maria Cecilia Berioli (violoncello) impegnati nell’esibizione di musiche di Luigi Gatti e Wolfgang Amadeus Mozart.

La nota di UmbriaEnsemble – Al Duomo di Salisburgo – correvano gli ultimi anni del XVIII° secolo – Maestro di Cappella era tal Luigi Gatti, religioso italiano di Lazise, buon musicista e buon didatta, italiano come il maggior numero dei Maestri di Cappella che in tutta Europa onoravano la nostra tradizione musicale. Inevitabilmente, tuttavia, la Salisburgo di quegli anni per noi ha un solo nome: Mozart. La famiglia di Mozart era infatti di Salisburgo, e quel posto di Maestro di Cappella era l’incontenibile oggetto del desiderio di Leopold, il vorace padre di Wolfgang Amadeus, che ambiva a quel posto – per sé o per il figlio – più di qualunque altra cosa. Recentemente, per una sorta di giustizia (o vendetta?) storica, e soprattutto musicologica, si tende a valorizzare fino all’enfasi il ruolo e dunque l’influenza stilistica di Gatti sul giovane Mozart. Influenza indubbia, ma non tale da poter riconoscere ascendenze dirette: ma più e meglio delle querelle musicologiche che si avviluppano infine su sé stesse, sarà la Musica a parlare. Il Concerto si aprirà con il Trio per Clarinetto, Viola e Violoncello in Sib Magg. di Gatti per continuare con il Quintetto K 581 in La Magg. di Mozart. Al pubblico la (piacevolmente) ardua sentenza.

Ai presenti sarà offerto un omaggio a cura di Munus, gestioni museali. Possibilità di ottenere permesso di transito previa specifica documentazione da inviare a infositu@comune.perugia.it.

(foto di repertorio)

Tags:

Ti Potrebbe anche Piacere