CARICAMENTO

Scrivi per cercare

Perugia, Fratelli d’Italia e Lega rispondono a Pd e socialisti

Politica

Perugia, Fratelli d’Italia e Lega rispondono a Pd e socialisti

Redazione politica
Condividi

I banchi della maggioranza in consiglio comunale

PERUGIA – Dopo le sferzate da parte di Pd e socialisti sull’operato della giunta guidata da Andrea Romizi, arrivano le reazioni di alcuni gruppi della maggioranza. “Hanno il coraggio di parlare e dare le pagelle al sindaco Romizi? Siamo al paradosso – scrivono in una nota i consiglieri di Fratelli d’Italia, MigniniPastorelli Pittola – Proprio loro, che hanno lasciato appesi i perugini a pagare i debiti del Minimetrò, che hanno aumentato ai massimi la pressione fiscale e ridotto le strade ad un colabrodo. Ma non si vergognano di rilasciare dichiarazioni così palesemente false? Per la prima volta nella storia – continuano gli esponenti di FdI -, questa Amministrazione ha operato un cambio di rotta deciso rispetto al passato, ha predisposto una programmazione di interventi seri per le aree verdi, per la manutenzione delle strade, per le infrastrutture cittadine, in barba all’immobilismo degli anni passati”. “Oggi a Perugia, si respira un’aria nuova”, afferma il consigliere della Lega Nord, Michelangelo Felicioni. “La coalizione è coesa e coordinata con i cittadini e, in ogni direzione e situazione, sta svolgendo un’attività di recupero e modernizzazione dell’intero sistema amministrativo – prosegue il consigliere del Caroccio -, nel tentativo di rimediare agli errori del passato (troppi e duraturi) e per poi evitare che Boccali -Locchi, nipoti e nipotini tornino a devastare la città senza pudore e con l’unico obiettivo di spartirsi il potere. Fondamentale è l’apporto di tutte le componenti del centrodestra, civiche comprese che, con rispetto e sinergia, si stanno impegnando con professionalità e maturità nel realizzare quanto è sotto gli occhi di tutti”. Secondo il consigliere del gruppo misto, Sergio De Vincenzi, si è trattato di un “attacco ridicolo” e dimostra quanto “il centrosinistra perugino, ingessato nella propria autoreferenzialità, sia incapace di interpretare i bisogni reali di Perugia”.

Tags:

Ti Potrebbe anche Piacere