CARICAMENTO

Scrivi per cercare

Perugia, Francesco Innamorati partigiano a lungo presidente Anpi

Perugia Cronaca e Attualità

Perugia, Francesco Innamorati partigiano a lungo presidente Anpi

Redazione
Condividi

Francesco Innamorati

PERUGIA – E’ scomparso Francesco Innamorati, partigiano e per lungo tempo presidente dell’Anpi dell’Umbria. Lo ha reso noto la stessa associazione. Innamorati è stato definito mente lucida e aperta che “ha impersonato sino alla fine, con la tenacia che lo contraddistingueva, quei valori di libertà, di giustizia, di solidarietà e di pace che lo avevano spinto giovanissimo a partecipare alla lotta di resistenza e alla liberazione, primo fra tutti”. E’ considerato “memoria storica della resistenza umbra, sempre pronto a divulgarne i valori, ma anche partecipe attivo in ogni fase della vita politica, sempre pronto a dare il suo contributo vivo e profondo alla costruzione di una sinistra unita che, proprio in nome dei valori e dell’esperienza partigiana, fosse l’artefice di una società più giusta, più umana e socialista”. Molti i messaggi di cordoglio alla famiglia Innamorati da parte del mondo politico e istituzionale umbro e perugino.<

Il profilo “Allievo di Aldo Capitini, avvocato, comunista, sempre attivo nella vita politica e sociale della sua regione – ricordano Anpi e Cgil – Francesco è stato ed è per l’Anpi e per la Cgil un punto di riferimento valoriale e umano, che resterà per sempre nel patrimonio delle due organizzazioni. Con lui perdiamo un riferimento fondamentale per tutta l’Umbria democratica e antifascista – affermano Mari Franceschini, presidente dell’Anpi Umbria e Vincenzo Sgalla segretario generale della Cgil regionale – e questo ci carica di una grande responsabilità, quella di tenere sempre accesa la fiaccola della Resistenza che ha illuminato la nostra Costituzione e deve continuare a proteggere la Repubblica da qualsiasi tentativo di allentamento di quei valori che le partigiane e i partigiani, come Francesco Innamorati, hanno conquistato per le generazioni future”.

Tesei “Ci ha lasciato Francesco Innamorati la cui vita è fortemente legata alla lotta per la democrazia e alla storia della nostra Regione”: così la presidente della Regione, Donatella Tesei, lo ha voluto ricordare in un suo messaggio. “Ricordo il nostro incontro in occasione del cinquantesimo anniversario dell’istituzione della Regione Umbria, nella sala dei Notari di Perugia – ha scritto la presidente Tesei -. Costante nella sua vita, infatti, l’impegno politico e sociale che tra l’altro lo ha portato a far parte del primo consiglio comunale perugino del dopoguerra, ad essere eletto nella prima legislatura regionale contribuendo anche alla stesura dello Statuto della Regione Umbria, nonché a ricoprire il ruolo presidente dell’Anpi. A nome mio e dell’intera Regione il più sincero cordoglio”.

Squarta A ricordare il partigiano è anche il presidente dell’Assemblea legislativa Marco Squarta: “Una mente storica, lucida e importante – dice – del regionalismo italiano. La sua impronta nel primo Statuto della Regione Umbria rimarrà indelebile nel tempo. Innamorati è uno dei più importanti padri fondatori della Regione Umbria e protagonista assoluto all’interno del primo Ufficio di presidenza del Consiglio regionale, in qualità di vice presidente”.

Il Pd  Secondo Il Pd umbro “con Francesco Innamorati, iscritto all’Albo d’oro del Comune di Perugia nel 2008, se ne va un altro pezzo di storia della città di Perugia e di questa terra per natura antifascista anche grazie a persone come lui. Francesco Innamorati se ne è andato, ma invece rimane il suo esempio, il suo insegnamento, il suo modello: l’amore per la libertà, per la democrazia, per un impegno politico e civile. Il nostro pensiero non può che andare anche alla figlia, Serena Innamorati, appassionata combattente come il padre. Il nostro dolore non può che stringersi intorno a quello della sua famiglia e dei suoi cari.”

Esprimono il loro cordoglio per la scomparsa di Innamorati anche la Sezione studentesca di Perugia dell’Anpi, Altrascuola – Rete degli Studenti Medi Perugia e Sinistra Universitaria – Udu Perugia.

 

 

Tags:

Ti Potrebbe anche Piacere