CARICAMENTO

Scrivi per cercare

Perugia, finto carabiniere e finto avvocato truffano un’anziana ottantenne

Perugia Cronaca e Attualità Extra EVIDENZA2

Perugia, finto carabiniere e finto avvocato truffano un’anziana ottantenne

Redazione
Condividi
Tentativo di truffa ad un'anziana signora
Tentativo di truffa ad un'anziana signora

PERUGIA – Ennesimo raggiro: ancora un finto maresciallo dei carabinieri e un finto avvocato hanno truffato un”anziana, seguendo il copione del ‘parente arrestato’. Stavolta è toccato ad una 80enne perugina, dalla quale i due si sono fatti consegnare 300 euro e la fede d”oro che aveva al dito. E’ successo ieri pomeriggio a Madonna Alta.

Lo schema La truffa – riferisce la Questura – ha seguito quello che sembra uno schema fisso e, purtroppo, efficace con le persone anziane: alle 15 la prima telefonata alla 80enne, con un sedicente avvocato Rossi che le chiedeva se il figlio fosse in casa: “è uscito, torna più tardi”, ha risposto l’anziana. Poco dopo nuova telefonata, stavolta di un finto maresciallo dei carabinieri che la informava che il figlio aveva avuto un grave incidente stradale e che, essendo la sua vettura priva di assicurazione, sarebbe stato arrestato, a meno di non trovare subito 5.000 euro e oggetti d’oro che possedeva. “Passera da lei l’avvocato Rossi a ritirare tutto”, ha detto il finto maresciallo alla donna: e così è successo, con il finto avvocato che si è portato via – come detto – 300 euro e la fede d’oro che l’anziana aveva al dito. Solo al rientro del figlio, l’anziana si è resa conto di essere stata truffata. Alla polizia ha descritto l’uomo che si è presentato a casa sua: età apparente 45 anni, alto un metro e 80 circa, corporatura robusta, carnagione scura, capelli corti scuri ed inflessione non italiana.