CARICAMENTO

Scrivi per cercare

Perugia, esordio da brivido: la rimonta mette al tappeto il Chievo (2-1)

Calcio EVIDENZA Perugia Sport Extra Città

Perugia, esordio da brivido: la rimonta mette al tappeto il Chievo (2-1)

Redazione sportiva
Condividi

PERUGIA-CHIEVO 2-1 (1-1)

PERUGIA (4-3-2-1): Vicario, Rosi, Carraro, Iemmello (39′ st Bianchimano), Dragomir, Fernandes (30′ st Buonaiuto), Falzerano, Di Chiara, Gyomber, Angella, Melchiorri (19′ st Capone). A disp.: Leali, Nzita, Rodin, Sgarbi, Mazzocchi, Bianco, Konate, Ranocchia, Falasco. All. Oddo

CHIEVO (4-3-1-2): Semper, Esposito, Stepinski (29′ st Djordjevic), Pucciarelli (13′ st Segre), Leverbe, Garritano (26′ st Vignato), Giaccherini, Meggiorini, Bertagnoli, Brivio, Rigione. A disp.: Caprile, Seculin, Cotali, Cesar, Pina Nunes, Karamoko, Pavlev, Rodriguez. All. Marcolini

ARBITRO: Ivano Pezzuto della sezione di Lecce (Robilotta – Di Gioia)

RETI: 3′ pt Meggiorini, 45′ pt (rig) – 25′ st (rig) Iemmello

NOTE: 7.840 spettatori du cui 3.220 paganti. Ammoniti Di Chiara, Esposito, Vignato, Rosi, Bianchimano

PERUGIA – Buona la prima per il Perugia. Esordio con il botto per la squadra di Oddo, che anche oggi, nella prima partita ufficiale del campionato di serie B 2019/2020, ha conquistato il successo al termine di una rimonta compiuta in 70’ di gara, battendo il Chievo 2-1. L’uomo partita ha un nome e un cognome: Pietro Iemmello. L’attaccante 27enne biancorosso ha messo a segno i due tiri dal dischetto che hanno regalato ai biancorossi la vittoria, annullando così il gol siglato in avvio di gara per i veneti da Meggiorini.

Primo tempo Si parte il primo brivido dopo una manciata di secondi lo regala Rosi con tiro da fuori area che vola troppo in alto. Il Chievo si porta in vantaggio dopo tre giri di orologio. Vicario sbaglia l’uscita su un cross da sinistra e Meggiorini sigla l’1-0. Al 23’ ancora il portiere perugino non dà il meglio di sé su un traversone di Garritano; Giaccherini riesce a colpire di testa ma la sfera va fuori di un soffio. Al 25’ ripartenza per il Perugia: Melchiorri fraseggia con Iemmello, con quest’ultimo che non riesce a calibrare bene il colpo. Al 30’ ci prova Fernandes ma il suo fendente è debole e poco efficace. Al 33’, per gli ospiti Pucciarelli tenta il pallonetto, con la palla fortunatamente che si ferma sulla parte superiore della porta perugina. Al 45’, su una ribattuta un difensore clivense tocca il pallone con la mano e il signor Pezzuto concede il rigore. Il penalty viene realizzato da Iemmello e la prima frazione termina sull’1-1.

Secondo tempo Al 10’ è nuovamente Fernandes a trovare la conclusione ma i risultati non sono quelli sperati. Iemmello al 16’ è poco preciso e il suo lancio da fuori vola troppo in alto. Stepinski al 18’ si mangia un gol mentre si trova a due passi da Vicario. Al 19’ bel colpo di tacco di Capone, ma la sfera sibila di fianco al palo difeso da Semper. Al 23’ Dragomir viene messo a terra all’interno dell’area dei gialloblu e il direttore di gara assegna una nuova estrema punizione al Grifo. Dagli undici metri Iemmello è ancora una volta infallibile. Risultato finale: Perugia-Chievo 2-1. Una vittoria stupenda che può sembrare un ottimo auspicio per una stagione al top.

Tags:

Ti Potrebbe anche Piacere

Prossimo