CARICAMENTO

Scrivi per cercare

Perugia, è veramente tornato Grifo Robot: steso il Brescia in Coppa

Calcio EVIDENZA Perugia Sport Città

Perugia, è veramente tornato Grifo Robot: steso il Brescia in Coppa

Redazione sportiva
Condividi

PERUGIA-BRESCIA 2-1 dts

PERUGIA (4-3-2-1): Vicario, Rosi, Carraro, Sgarbi, Iemmello, Dragomir (8′ sts Ranocchia), Fernandes (33′ st Melchiorri), Falzerano (11′ st Kouan), Di Chiara, Capone (15′ st Buonaiuto), Gyomber. A disp.: Ruggiero, Leali, Nzita, Rodin, Mazzocchi, Bianchimano, Falasco, Angella. All. Oddo

BRESCIA (4-3-1-2): Joronen, Sabelli, Mateju, Tonali (45′ st Viviani), Spalek, Zmhral (32′ st Curcio), Donnarumma (38′ st Aye), Torregrossa, Chancello, Magnani (5′ pts Tremolada), Bisoli. A disp.: Alfonso, Mangraviti, Morosini, Martella. All. Corini

ARBITRO: Marco Piccinini della sezione di Forlì (Passeri – Gori)

RETI: 41′ pt Donnarumma, 45′ + 2′ st Melchiorri, 8′ pts Buonaiuto

NOTE: Presenti 4.478 spettatori. Ammoniti Iemmello, Bisoli, Carraro, Melchiorri, Dragomir. Espulso Rosi

PERUGIA – Parafrasando una celebre frase del mitico maestro Sandro Ciotti verrebbe da dire all’istante clamoroso al Curi. Così è stato, in un torrido pomeriggio di una domenica di metà agosto. Il Perugia, al termine di una storica rimonta ha battuto il Brescia nel terzo turno preliminare di Coppa Italia. Risultato finale 2-1 dopo tempi supplementari, con i grifoni che lottano e che riescono strappare il tanto agognato successo che consente alla squadra di Oddo di proseguire il proprio cammino in Tim Cup. Un test eccellente che influirà molto sull’inizio del prossimo campionato di serie B, nel quale il Grifo sarà un protagonista di tutto rispetto.

 

Primo tempo Buon avvio di gara per i padroni di casa con due occasioni di Fernandes e Falzerano. Al 5’ si fa avanti il Brescia con Torregrossa che viene bloccato da Sgarbi. Al 10’ Di Chiara neutralizza un tentativo degli ospiti su calcio di punizione. Al 21’ Fernandes accarezza il palo della porta rivale a seguito di un bell’assolo. A causa delle elevate temperature, al 25’ l’arbitro concede un time out per consentire ai giocatori di rinfrescarsi. Al 41’ Gyomber si immola e scaccia un tiro velenoso di Bisoli. Al 43’ i bresciani si portano in vantaggio: il reparto arretrato biancorosso commette un errore da penna blu; Donnarumma non resta a guardare e insacca.

Secondo tempo Al 3’ paura nell’area degli umbri: Sgarbi svirgola e Torregrossa spara, con Vicario costretto a fare gli straordinari. Al 18’ altro momento poco felice per la formazione di Oddo. Iemmelo si trova da solo davanti all’estremo delle rondinelle e sparacchia con scarsa precisione. Al 35’ Melchiorri colpisce di testa. Al 38’, su punizione, Di Chiara la spedisce dritta fra le braccia di Joronen. Al 42’ lombardi nuovamente pericolosi con Spalek, che per un nonnulla sbaglia il gol del 2-0. Il miracolo giunge quando restano solo pochi secondi al termine del tempo regolamentare. Traversone da sinistra ribattuto dal portiere biancazzurro; sulla ribattuta si fionda Melchiorri che firma la rete che consente ai grifoni di approdare all’extra time.

Supplementari All’8’ del primo tempo supplementare avviene l’incredibile: Buonaiuto lancia un fendente imprendibile dal limite dell’area bresciana e beffa Joronen mandando in visibilio il Renato Curi. Al 15’ del secondo supplementare viene espulso Rosi e i grifoni sono costretti a festeggiare la vittoria in 10.

Tags:

Ti Potrebbe anche Piacere