CARICAMENTO

Scrivi per cercare



Perugia, è un tris di pareggi: contro il Cittadella termina con un 2-2

Calcio Perugia Sport Extra EVIDENZA2 Città

Perugia, è un tris di pareggi: contro il Cittadella termina con un 2-2

Redazione sportiva
Condividi

CITTADELLA-PERUGIA

CITTADELLA (4-3-1-2): Paleari, Cancellotti, Adorni, Camigliano, Benedetti, Settembrini (30′ st Panico), Iori, Branca, Schenetti (42′ st Siega), Finotto (17′ st Malcore), Strizzolo. A disp.: Maniero L. (22), Rosteghin, Ghiringhelli, Dalla Bernardina, Drudi, Maniero L. (25), Proia, Bussaglia, Pasa, Panico. All. R. Venturato.

PERUGIA (4-3-1-2): Gabriel, Mazzocchi, Gyomber, EL Yamiq, Ngawa, Bordin, Kingsley (38′ st Kouan), Dragomir (29′ st Moscati), Verre, Vido, Melchiorri (21′ st Mustacchio). A disp.: Leali, Perilli, Cremonesi, Falasco, Sgarbi, Bianco, Han, Terrani, Bianchimano. All. A. Nesta.

ARBITRO: Francesco Guccini della sezione di Albano Laziale (Pagnotta – Bercigli)

RETI: 25′ pt Verre, 33′ pt Schenetti, 11′ st autogol Camigliano, 32′ st Branca

NOTE: Ammoniti Schenetti, Verre, Benedetti, Cancellotti, Settembrini, Siega

CITTADELLA – Per l’ennesima volta bisogna scrivere col segno X predominante. Il Perugia inanella il tris di pareggi. Nemmeno nella gara pre natalizia contro il Cittadella è arrivata la sgassata tanto desiderata da Alessandro Nesta e in terra veneta i biancorossi si sono dovuti accontentare di un 2-2 per nulla soddisfacente. I presupposti per azzardare a vittoria c’erano tutti. Qualche errore di troppo ed ecco che la gioia agognata diventa il solito brodino sciapo.

Primo tempo I padroni di casa partono subito col piede sull’acceleratore e Finotto dà del filo da torcere in due occasioni alla difesa biancorossa. Al 10’ Kingsley fa partire un traversone da sinistra ma non trova nessun compagno pronto a finalizzare. Al 15’ Vido è tutto solo davanti alla porta avversaria. Camigliano però lo precede e la ghiotta occasione va in fumo. Al 21’ salvataggio provvidenziale in angolo di Gyomber su un tiro da fuori area di Settembrini. Al 26’ Verre cade a terra dopo aver subito un colpo al volto da Settembrini; nessuna sanzione da parte del direttore di gara verso il giocatore dei veneti. Subito dopo l’attaccante degli umbri vendica il torto subito portando aventi i suoi. Le speranze perugine subiscono un brusco stop al 33’, quando Schenetti sigla il pareggio casalingo. Sussulto per il reparto arretrato dei grifoni al 44’, con Adorni che si libera di Melchiorri e lancia a rete in contro balzo dagli undici metri. Fortunatamente il tiro non va nella direzione sperata. Il primo tempo termina così sull’1 pari.

Secondo tempo Le compagini si affrontano a viso aperto anche nella ripresa. Al 2’ Finotto svirgola e non riesce nel raddoppio locale. Poco dopo è Verre a farsi pericoloso e Pleari annulla tutto. All’8’ Gabriel è chiamato a fare gli straordinari e prima blocca Adorni e poi Strizzolo. Al 9’ proteste dalla panchina del Perugia: il team manager biancorosso viene allontanato dal signor Guccini. All’11’ il Grifo torna in vantaggio. Kingsley crossa, Melchiorri arpiona, Camignano devia e la palla entra in rete. Al 17’ azione insistita nell’area del Perugia. Schenetti fa partire un fendente che sibila sopra la porta degli umbri. Al 22’, Malcore (appena entrato al posto di Finotto) sfrutta una palla persa di Bordin e centra in pieno uno dei legni di fianco a Gabriel. Al 28′ Kingsley casca a centrocampo ma per fortuna non si è stato nulla di grave. Quando uno meno se lo aspetto, ecco che il tranello entra in atto: al 32′ Branca scaglia un tiro verso la porta, che viene involontariamente deviato da un difensore del Perugia ed è di nuovo parità. Non succede nulla di nuovo e sotto l’albero un solo punto è tra i regali.

Tags:

Ti Potrebbe anche Piacere