mercoledì 30 Novembre 2022 - 02:58
18.4 C
Rome
- Pubblicità -spot_img
spot_img

Perugia, dopo tre anni di lavori ripresi i treni tra Ponte S. Giovanni e Sant’Anna

Ventiquattro treni torneranno a unire quotidianamente il quartiere e, passando per Piscille, il centro storico

PERUGIA  – Da domani 24 treni al giorno uniranno la periferia perugina con il centro, a disposizione di turisti, studenti e pendolari. Con la partenza del primo treno dalla stazione di Ponte San Giovanni, martedì mattina intanto è stata riaperta, con una cerimonia ufficiale, la tratta ferroviaria che arriva fino alla stazione Sant’ Anna di Perugia. Una diramazione metropolitana della linea ex Fcu Umbertide-Terni. All’arrivo, dopo il taglio del nastro alla presenza anche degli alunni della classe seconda media della Foscolo di Perugia, per i saluti istituzionali sono intervenuti la presidente della Regione Umbria, Donatella Tesei, l’ assessore regionale ai trasporti Enrico Melasecche, la presidente della Provincia di Perugia, Stefania Proietti, e il sindaco di Perugia, Andrea Romizi.

L’investimento

L’ investimento ammonta a 25 milioni di euro, con l’ intervento di Rete ferroviaria italiana (Gruppo FS Italiane), portato a termine in meno di tre anni dalle ditte appaltatrici, che ha realizzato il restyling per le stazioni di Piscille, Pallotta e Sant’ Anna, il rinnovo integrale dei 5,2 chilometri di linea con la posa di 11 mila metri di rotaie, 19 mila traversine e 20 mila tonnellate di pietrisco. L’ assessore Melasecche ha parlato di una “giornata importante per tutto il territorio regionale” e di “anni intensi” di lavoro, ma lo sguardo è rivolto già alle prospettive future. “C’ è ancora molto lavoro da fare – ha detto – con una ferrovia che andrà a ricollegare tutta Umbria. Stiamo facendo altri interventi importantissimi e il 26 giugno 2026 sarà completata l’ intera opera. Non abbiamo l’ autostrada del Sole e la direttissima, abbiamo quindi il diritto di rompere questo isolamento”. Assessore che, per Romizi, “è stato la ‘ motrice’ per l’ accelerazione del cantiere”. “Inauguriamo – ha detto il sindaco – una infrastruttura che torna a riconnetterci, anche alle tante azioni che stiamo portando avanti per ridisegnare la città dei prossimi anni grazie al Piano urbano per la mobilità sostenibile”. Per la presidente della Provincia di Perugia, inoltre, questa inaugurazione è l’ esempio “di un momento in cui si vede la forza delle istituzioni che guardano ad un traguardo comune”.

- Pubblicità -spot_img

More articles

Ultime Notizie

- Pubblicità -spot_img
- Pubblicità -spot_img

Ultima Ora

[hungryfeed url="http://www.agi.it/cronaca/rss" feed_fields="title" item_fields="title,date" link_item_title="0" max_items="10" date_format="H:i" template="1"]