CARICAMENTO

Scrivi per cercare

Perugia, dirigente del Comune viene preso a pugni da un cittadino

Perugia Cronaca e Attualità Extra EVIDENZA2

Perugia, dirigente del Comune viene preso a pugni da un cittadino

Redazione
Condividi

Palazzo Grossi

PERUGIA – Un dirigente del Comune di Perugia è stato colpito da un pugno in pieno volto da un cittadino che aveva tentato di aggredire anche i suoi colleghi. E’ accaduto lunedì mattina a Fabio Ricci negli uffici di palazzo Grossi in pieno centro storico.

Madre L’ingegnere, responsabile dell’ unita’ operativa Manutenzione stradale e decoro urbano, è stato trasportato all’ ospedale Santa Maria della Misericordia e dagli accertamenti e’ emerso che ha riportato solo contusioni, in particolare ad un occhio, ma nessuna frattura. L’ aggressore e’ stato bloccato prima dalla polizia municipale e poi dai carabinieri. Secondo la ricostruzione fornita da alcuni testimoni, si tratta di un uomo di 66 anni che vive in un alloggio popolare Ater di piazza Morlacchi, di cui e’ titolare l’anziana madre.

Conosciuto L’uomo era gia’ conosciuto dai dipendenti dell’ufficio, perche’ più volte si era presentato in Comune a lamentarsi per una vicenda di poco conto riguardante un fondo del palazzo, tra l’ altro oggetto di un riordino nella prospettiva della vendita da parte del Comune.

Dinamica L’ uomo, entrato a palazzo Grossi, ha atteso il suo turno per parlare con il dirigente e una volta in ufficio ha tentato di aggredire chiunque gli si parasse davanti. “Ha sferrato un pugno all’ingegnere”, ha raccontato un dipendente che ha assistito alla scena, “poi, quando era a terra, ha tentato di prenderlo a calci e di tirargli una sedia, ma e’ stato bloccato da una collega. L’uomo non era lucido – ha aggiunto – e’ da sempre disoccupato e molto problematico, ma non era mai stato violento”.

Romizi Ferma condanna da parte del sindaco Andrea Romizi e dell’intera amministrazione dell’episodio di violenza ai danni del personale dell’ufficio Manutenzioni e decoro del Comune e, in particolare, del dirigente. “Siamo sconcertati per quanto accaduto – ha detto Romizi – nella convinzione che qualsiasi violenza sia da condannare, ancor più se gratuita e rivolta verso persone che, come in questo caso, stanno svolgendo con impegno il proprio dovere. Sono vicino al dirigente colpito e sto monitorando passo passo la situazione”. La nota del Comune definisce “comportamento violento del tutto immotivato” quello del cittadino.

Tags:

Ti Potrebbe anche Piacere