CARICAMENTO

Scrivi per cercare

Perugia, dedicata agli Angeli del Cuore la rotatoria di Santa Lucia

Perugia Cronaca e Attualità Città

Perugia, dedicata agli Angeli del Cuore la rotatoria di Santa Lucia

Redazione
Condividi

PERUGIA – Si è svolta questa mattina nel quartiere di Santa Lucia, la cerimonia di intitolazione della rotatoria posta all’incrocio tra strada Santa Lucia e via Annibale Spagnoli detto Lino, agli “Angeli del Cuore”, ossia tutti i cittadini che si sono formati attraverso i corsi Blsd e, dunque, sono in grado di utilizzare i defibrillatori e compiere le procedure di emergenza in caso di arresto cardiaco. All’incontro hanno partecipato il delegato per il progetto Cuore Carmine Camicia, anche nella sua veste di vice presidente della Commissione Toponomastica, l’assessore Dramane Wagué e il deputato Filippo Gallinella.

Al lavoro “Dall’inizio della legislatura – ha sottolineato Carmine Camicia – si è deciso di procedere all’intitolazione di tutte le rotatorie di Perugia rimaste senza nome al fine di ricordare qualcuno o qualcosa. Ciò ha consentito di dedicare tante aree della città a personaggi illustri o ad eventi storici, ma ha garantito altresì un importante servizio agli automobilisti ai quali sono stati forniti dei punti di riferimento da utilizzare in caso di necessità”. Camicia ha espresso rammarico, tuttavia, per lo stato precario in cui versa la rotatoria; una situazione che si ripete anche in altre zone della città, a discapito del decoro di Perugia, valore fondamentale per una città che si affaccia al futuro.

L’impegno dei volontari Camicia ha ricordato che l’intitolazione agli Angeli del Cuore è dedicata a tutti coloro, istruttori e cittadini, hanno deciso da 4 anni a questa parte di formarsi nell’ambito del progetto cuore, contribuendo a trasformare Perugia in città cardioprotetta. “Questo esercito di volontari, che supera ormai le 1500 unità, rappresenta per la città un punto di riferimento, essendo in grado di intervenire con competenza in caso di arresto cardiaco. Il consigliere ha annunciato che il progetto cuore prosegue; in questo contesto nel pomeriggio di oggi si terrà alle ore 14, presso la sala della Vaccara di Palazzo dei Priori, il corso Blsd, totalmente gratuito, dedicato agli amanti della natura e agli appassionati di caccia. Un’occasione per apprendere le tecniche salvavita, grazie alla presenza di istruttori qualificati e accreditati presso il 118 dell’Umbria. Nell’esprimere solidarietà al popolo ed all’Amministrazione di Norcia per la vicenda giudiziaria concernente il centro polifunzionale posto sotto sequestro, Camicia ha annunciato che il Progetto cuore proseguirà grazie alla passione di tutti coloro che si dedicano ad esso.

Percorso condiviso L’assessore Dramane Wagué ha evidenziato che il percorso che ha portato all’intitolazione della rotatoria è stato condiviso da tutti sia all’interno della commissione toponomastica che, successivamente, in giunta e poi dalla prefettura. Si è trattato di un progetto che l’Amministrazione, d’accordo con il delegato del progetto Cuore Camicia, aveva in serbo da tempo, proprio per rendere omaggio a tutti i volontari che, facendo parte del progetto cuore, hanno trasformato la città in cardioprotetta.

Area strategica L’assessore ha segnalato che la rotatoria, peraltro, si trova in un’area strategica, di collegamento tra il centro storico e pian di Massiano; dunque molti potranno apprezzare l’intitolazione e ricordarsi che a Perugia vi sono tante persone formate, gli Angeli del Cuore, in grado di intervenire in caso di bisogno. Wagué ha confermato che c’è l’intenzione di proseguire lungo la strada intrapresa, sia per ciò che concerne il potenziamento del progetto cuore che in merito all’intitolazione di altre rotatorie ed aree della città, affinché tutte abbiano una propria identità.

Altre rotatorie I prossimi appuntamenti: venerdì 23 verrà inaugurata ad Elce la rotatoria dedicata alle “vittime delle mafie”. In data ancora da individuare, poi, verrà dedicata un’altra rotatoria, a Centova, al regista Federico Fellini.