CARICAMENTO

Scrivi per cercare

Perugia, da Jack Sintini una donazione per la ‘Casa della misericordia’

Perugia Cronaca e Attualità Città

Perugia, da Jack Sintini una donazione per la ‘Casa della misericordia’

Redazione
Condividi

Jack Sintini durante la consegna della donazione

PERUGIA –  Una donazione in favore di un centro destinato alle  persone con disabilità a Perugia da parte dell’associazione Giacomo Sintini. L’associazione ha  consegnato stamattina alcuni ausili e materiali destinati alla  realizzazione del progetto “La Casa della misericordia – La pietra  scartata dai costruttori è diventata testata d’angolo”, il nuovo  centro per persone con disabilità che sarà realizzato dall’unità  pastorale di Castel del Piano – Pila nei pressi della Chiesa di San  Pio da Pietralcina a Castel del Piano. Sono stati consegnati  due lettini sanitari per lo svolgimento delle attività di  riabilitazione, due sedie a rotelle e due sedie fisse da destinare ai  servizi d’igiene personale.
La donazione Il materiale è stato acquistato grazie alle donazioni raccolte in  occasione del concerto di Natale dello scorso dicembre organizzato  dall’Associazione dell’ex pallavolista Jack Sintini insieme all’unità  pastorale e al coro Laetentur Coeli. “Aver potuto aiutare concretamente questo nuovo progetto – ha detto  Sintini – mi inorgoglisce e mi rende fiero di aver partecipato  all’avvio di un servizio che sarà destinato alle persone che, anche a  causa del cancro, si trovano in una condizione di disabilità. Una  condizione che costituisce un ulteriore aggravio, e che rende ancora  più complesse gli interventi cura che i familiari sono chiamati a  compiere per assistere i propri cari”. “Il centro che si sta realizzando a Castel del Piano grazie a  benefattori dal cuore buono” – spiega don Francesco Buono -, “Potrà  accogliere fino a venti ragazzi e sarà uno spazio familiare, in cui daremo un sostegno diretto ai ragazzi disabili, ma vogliamo anche  portare sollievo alle famiglie e aiutarli nel loro progressivo  reinserimento nella nostra comunità”. “Un’esperienza completa –continua il parroco – che speriamo possa avvicinare anche tanti  cittadini che vorranno aiutarci portando il loro volontario  contributo, vivendo un’esperienza di solidarietà al servizio del prossimo”.

Tags:

Ti Potrebbe anche Piacere