CARICAMENTO

Scrivi per cercare

Perugia, il re del cachemire Cucinelli restaura il Morlacchi: “Tornerà al suo antico splendore”

EVIDENZA Perugia Cronaca e Attualità Extra

Perugia, il re del cachemire Cucinelli restaura il Morlacchi: “Tornerà al suo antico splendore”

Redazione
Condividi

PERUGIA . Dopo l’Arco Etrusco Brunello Cucinelli, s’impegna anche nel restauro del Teatro Morlacchi. La formula dell’impegno resta sempre quella dell’Arte bonus. “Sono pieno di debiti di gratitudine verso la mia amabile città – ha dichiarato l’imprenditore –  che tanto mi ha donato. Come piccolissimo ringraziamento immaginavo di veder realizzato il sogno di riportare il nobilissimo Teatro Morlacchi al suo antico splendore. Sono convinto che luoghi come questo, veri e propri templi laici dell’arte, costruiscano il futuro delle nostre belle città, e come tali vanno custoditi con grande amore, sempre convinto che l’arte sia il seme della civiltà”.

Il sindaco Dal canto suo il sindaco Andrea Romizi ha sottolineato “il gesto non solo lodevole, ma fondamentale per la nostra città, perché è un esempio fattivo, nella prospettiva di sensibilizzare ciascuno di noi alla cura dei beni comuni, con l’obiettivo di lasciarli migliorati alle generazioni future. Un attaccamento alla propria città, alla propria storia che ricostruisce un sentimento puro di comunità e partecipazione”.

Tempi e investimento I lavori cominceranno probabilmente dopo la metà di luglio per concludersi prima dell’inizio della stagione teatrale. L’investimento non è stato quantificato ma supererà i 600mila euro.

L’idea “Se fossi sindaco per sette giorni organizzerei una settimana per la custodia della città”, ha dichiarato Cucinelli che ha annunciato il suo impegno per il restauro conservativo del Teatro Morlacchi. Durante la conferenza stampa con il sindaco Romizi, l’ imprenditore ha illustrato le sue idee di ‘ governo’ , spiegando comunque di non avere alcuna intenzione di candidarsi realmente. “Vorrei presentarmi per fare il sindaco solo per portare a termine questa iniziativa perché è nostro dovere lasciare una città più bella che va quindi custodita con grande amore” ha detto Cucinelli. “Con una serie di interventi in questo senso poi – ha aggiunto – lo spirito di emulazione da parte di tutti sono convinto potrebbe essere molto forte”. “Ti vengo dietro – ha risposto Romizi -, la cosa mi stuzzica e la faremo scegliendo bene il periodo, anche perché questa occasione per chiamare a raccolta tutti con l’ intento di abbellire la città può contaminare”.

Storia Il Teatro Morlacchi, realizzato tra il 1778 e il 1780 dall’architetto perugino Alessio Lorenzin per volere della borghesia cittadina, che aveva deciso di costruire un proprio teatro in aggiunta al Teatro del Pavone, appartenente alla Nobiltà, ebbe inizialmente il nome di Teatro Civico del Verzaro e solo dopo il 1874, a seguito della ristrutturazione che gli dette la forma attuale, fu intitolato al musicista perugino Francesco Morlacchi. Negli anni ’50 del 1900 fu ceduto al Comune di Perugia che finanziò i lavori di restauro, ed attualmente ospita circa ottantamila spettatori a stagione.

 

Tags:

Ti Potrebbe anche Piacere