CARICAMENTO

Scrivi per cercare



Perugia, contro la Salernitana finisce la maledizione: nel Curi senza tifosi Mazzocchi a far gioire il Grifo

Calcio Perugia Sport Città

Perugia, contro la Salernitana finisce la maledizione: nel Curi senza tifosi Mazzocchi a far gioire il Grifo

Redazione sportiva
Condividi
L'esultanza dopo il goal (foto Roberto Settonce)
L'esultanza dopo il goal (foto Roberto Settonce)

PERUGIA – SALERNITANA 1-0

PERUGIA (3-5-2): Vicario, Rosi (45′ st Rajkovic), Sgarbi, Mazzocchi, Falcinelli (29′ st Iemmello), Nicolussi Caviglia, Greco (43′ st Carraro), Falzerano, Falasco, Di Chiara, Melchiorri. A disp.: Fulignati, Albertoni, Nzita, Dragomir, Buonaiuto, Konate, Benzar, Kouan, Capone. All. Cosmi

SALERNITANA (3-5-2): Micai, Billong, Lopez, Cerci (33′ st Cicerelli), Kiyine, Gondo, Aya, Akpa Akpro, Maistro (1′ st Jallow), Dziczek (11′ st Capezzi), Heurtaux. A disp.: Vannucchi, Migliorini, Curcio, Karo, Iannone, Jaroszynski. All. Genovese

ARBITRO: Simone Sozza della sezione di Seregno (Macaddino – Cipressa)

RETI: 22′ pt Mazzocchi

NOTE: Ammoniti Greco, Kiyine, Dziczek, Gondo, Sgarbi, Jallow, Falzerano

PERUGIA – La vittoria è finalmente tornata a Perugia. Dopo cinque turni di digiuno, il periodo penitenziale del Grifo si è rotto oggi pomeriggio in occasione della sfida contro la Salernitana. A decidere l’incontro è stata la rete di Mazzocchi al 22′ del primo tempo. Successo di misura, cercato e meritato che porta tre punti preziosi come l’ossigeno alla squadra di Cosmi, tornata unita e fortificata dal ritiro di Cascia.

Primo tempo Atmosfera particolarissima, con i giocatori che scendono in campo con la mascherina durante la fase di riscaldamento e con lo stadio vuoto in ottemperanza delle misure previste dal decreto del presidente del Consiglio per il contenimento del Coronavirus. Per via di una indispozione sopraggiunta nella notte mister Ventura non siede sulla panchina dei campani e la guida dei cavallucci è affidata al suo vice Genovese. Perugia piampante e suntuoso nella prima frazione di gara. La prima occasione per il Grifo arriva al 3′ con la sparata di Nicolussi Caviglia respinta da Micai. Al 12′ azione prolungata per la squadra di casa che si conclude col tiro di mancino di Mazzocchi al limite dell’area che termina fuori. Al 15′ Facinelli viene anticipato. Il gol del vantaggio perugino avviene al 22′: traversone da sinistra di Di Chiara, ci prova Falcinelli ma è Mazzocchi a dare la zampata decisiva che che porta avanti gli umbri. Al 35′ la Salernitana prova a trovare il blitz dalla bandierina ma deve fare i conti con la difesa casalinga. Il recupero dura un giro di lancette e le formazioni vanno al risposo.

Secondo tempo All’inizio della ripresa il Perugia accusa un po’ la stanchezza dopo un primo tempo al top. Al 9′ Vicario compie una bella parata annullando il tentativo di andare a rete su punizione di Driczek. Al 14′ i granata ippocratici si fanno pericolosi, con un tiro di Krijine poi deviato da Gondo finito di pochi millimetri a lato della porta perugina. Al 18′ Nicolussi Caviglia compie un tentativo da calcio piazzato trovando però un Micai agile di riflessi. Al 25′ il centrocampista valdostano del Grifo serve abilmente Di Chiara che colpisce l’esterno della rete. Al 30′ Cosmi fa uscire Falcinelli per lasciare posto al più fresco bomber Iemmello. Nel finale il Grifo rischia grosso, con un fendente di Cicirelli (subentrato poco prima a Cerci) su punizione di pochissimo a fil di palo. Al 41′ viene allontanato dalla panchina per proteste il terzo portiere perugino, Albertoni. Nei minuti finali, a una manciata di secondi dal 50′, Falzerano fallisce il raddoppio. Come la manna dal cielo giunge il triplice fischio del signor Sozza che fa tornare a esultare i tifosi (posizionati davanti ai propri televisori) del Grifo.

Tags:

Ti Potrebbe anche Piacere