CARICAMENTO

Scrivi per cercare

Perugia, contro la Fermana per tornare alla vittoria. Caserta: “Dobbiamo essere più cattivi”

Calcio Perugia Sport Città

Perugia, contro la Fermana per tornare alla vittoria. Caserta: “Dobbiamo essere più cattivi”

Redazione sportiva
Condividi

PERUGIA – “Tutte le squadre affronteranno il Perugia con il coltello tra i denti. Dovremo essere bravi sul piano mentale. La sconfitta di Mantova è stata condizionata da quella con il Cesena. In una settimana siamo tornati ad avere paura di sbagliare. Non dobbiamo essere spaventati, ma bravi nel leggere ed approcciare la gara”: a dirlo è stato l’allenatore del Perugia, Fabio Caserta, alla vigilia della gara contro la Fermana al Curi, la prima con la presenza in forma ridotta di tifosi da inizio della emergenza Coronavirus.

Più cattiveria “Se prendiamo tanti gol o siamo poco incisivi sotto porta non è un problema del reparto ma di tutta la squadra – ha proseguito il mister – A volte sbagliamo a non percepire il pericolo. Dobbiamo saper leggere le situazioni. La partita contro il Cesena abbiamo preso gol quindici secondi dopo averlo segnato e per un errore individuale. Dobbiamo essere più cattivi nelle palle da fermo, a favore o contro, e nel difendere”.

Tifosi presenti, la Curva diserta “Mi dispiace per la Curva e che non ci sia possibilità di vedere lo stadio pieno di tifosi – ha aggiunto Caserta – E’ un vantaggio e ci dà qualche responsabilità in più. Spero di dare qualche gioia a chi viene allo stadio ed a chi, per scelta o possibilità, rimane fuori. Dobbiamo capire che facciamo parte di una realtà importante e dobbiamo farci rispettare in campo. Quando lotti e sudi per la maglia, porti rispetto per i colori ed i tifosi”.

Tags:

Ti Potrebbe anche Piacere