CARICAMENTO

Scrivi per cercare

Perugia, contro il Padova per dire basta agli ‘zero’. Nesta: “Non mi accontento del bel gioco”

Calcio Perugia Sport Città

Perugia, contro il Padova per dire basta agli ‘zero’. Nesta: “Non mi accontento del bel gioco”

Redazione sportiva
Condividi

Alessandro Nesta (foto da acperugiacalcio.com)

PERUGIA – Tornare a fare i punti, dopo due zero consecutivi per il Perugia contro il Padova dovrà essere un obbligo. Impegno infrasettimanale per i grifoni, che domani sera al Curi scenderanno in campo contro i neopromossi veneti allenati da Pierpaolo Bisoli.

Fare di più “Il Padova è una squadra molto organizzata e con ottimi giocatori ma giocheremo a casa nostra e dobbiamo fare punti. Siamo consapevoli che stiamo facendo bene, ma non abbastanza per portare a casa i punti – dice l’allenatore del Grifo, Alessandro Nestaa – Veniamo da due sconfitte quindi, evidentemente, quello che abbiamo fatto non è bastato. Da giocatore ho vinto partite che non meritavo e viceversa. Nelle mie squadre c’era sempre l’uomo che con la personalità riusciva a portare a casa la partita. Questa squadra deve crescere, e lo sta facendo, nella personalità e nel gestire le partite proprio in questo senso”.

Andare oltre il bel gioco Nesta non si accontenta del bel gioco: “Abbiamo giocato bene? Il risultato è l’unica cosa che conta. Per adesso non abbiamo fatto niente. Ai giocatori posso dire che si sono impegnati, ma abbiamo perso. Lavoriamo per vincere, non per perdere e giocare bene”.

Buone notizie per Han Parlando di singoli giocatori il mister ha sottolineato che “Dragomir e Kinglsey hanno dimostrato di avere grande carattere e personalità. Era chiaro fin da subito che potevamo puntarci. Gabriel è un giocatore esperto e forte anche dal punto di vista mentale. Per quello che riguarda Han, da Roma stanno arrivando buone notizie”.

Tifosi Il pensiero va poi ai supporters biancorossi: “I tifosi a Verona e Salerno si sono fatti sentire e abbiamo davvero apprezzato quello che hanno fatto e li ringraziamo. Domani spero ci spingano come hanno già fatto nelle altre partite casalinghe”. Infine un riferimento all’anniversario della morte di Renato Curi “Speriamo di onorarlo bene con una grande vittoria”.

Nel ricordo di Renato Domani ricorrono i 41 anni dalla scomparsa di Renato Curi, ex calciatore e bandiera del Perugia, venuto a mancare durante la partita casalinga contro la Juventus il 30 ottobre 1977. Per commemorare la leggenda biancorossa, in occasione della partita casalinga di domani contro il Padova le maglie del Perugia avranno una patch celebrativa recante il numero 8, numero divenuto simbolo nella storia biancorossa.

Il ricordo La Santa Messa in suo ricordo di Renato Curi si svolgerà mercoledì 31 ottobre allo stadio nel piazzale antistante lo spogliatoio a partire dalle ore 18 e sarà celebrata da don Mauro.

Tags:

Ti Potrebbe anche Piacere