giovedì 18 Agosto 2022 - 12:52
20.8 C
Rome
- Pubblicità -spot_img

Perugia, contro il caro bollette il Comune spegne Palazzo dei Priori e Fontana maggiore

L’amministrazione comunale aderisce alla protesta simbolica indetta a livello nazionale dall’Anci

PERUGIA – Palazzo dei Priori e la Fontana maggiore giovedì, a partire dalle 20, rimarranno spenti per protesta contro il caro bollette che riguarda non solo famiglie e aziende, ma anche le amministrazioni. A deciderlo è stato il Comune di Perugia, che aderisce così alla protesta simbolica indetta dall’Anci, l’Associazione nazionale dei Comuni secondo la quale i rincari peseranno per almeno 550 milioni di euro su una bolletta elettrica che oscilla tra gli 1,6 e gli 1,8 miliardi di euro. “Con quasi 36 miliardi di euro di extra costo nel 2022, il caro bollette pesa sui bilanci delle imprese italiane, delle famiglie e anche sul nostro ente – dice l’assessore Gabriele Giottoli. Rispetto al 2019, nel giro di 3 anni, il costo delle bollette è pressoché raddoppiato. Un incremento che ci costringerà a molte valutazioni sia in termini di riduzione dei costi sui nostri servizi che negli interventi futuri”.
- Pubblicità -spot_img

More articles

Ultime Notizie

- Pubblicità -spot_img
- Pubblicità -spot_img

Ultima Ora

[hungryfeed url="http://www.agi.it/cronaca/rss" feed_fields="title" item_fields="title,date" link_item_title="0" max_items="10" date_format="H:i" template="1"]