CARICAMENTO

Scrivi per cercare

Perugia, Conoscere l’extravergine d’oliva a 360 gradi con UdS

Perugia Cultura e Spettacolo Varie Extra Città

Perugia, Conoscere l’extravergine d’oliva a 360 gradi con UdS

Redazione
Condividi

PERUGIA – Si è chiuso ieri, 30 marzo, il sipario sulla prima edizione del contest internazionale Conoscere l’extravergine d’oliva, progetto di informazione-formazione nato dalla collaborazione fra Università dei Sapori di Perugia ed Assoprol Umbria (Organizzazione dei produttori Olivicoli dell’Umbria), volto a trasmettere nozioni, comunicare, spiegare, raccontare cosa è un olio di qualità e come saperlo riconoscere, utilizzarlo nel giusto modo, veicolarlo sulla tavola, unirlo alle pietanze e valorizzarlo al meglio.

Gli aspiranti chef di Selandia – Ad aggiudicarsi questa importante opportunità dieci giovani aspiranti chef di Selandia, tra i più grandi centri di formazione della Danimarca, con una media di oltre 4mila studenti formati ogni anno e quindici scuole impegnate in programmi di management della ristorazione da cui escono i migliori Chef del Paese. Ieri, presso la sede di Università dei Sapori si è tenuta la cerimonia conclusiva del contest. Le cinque squadre finaliste di chef provenienti dal college danese di #Selandia si sono sfidate creando piatti innovativi e contemporanei di tradizione nordica a base di olio extravergine d’oliva biologico. Al termine della presentazione, alla quale hanno preso parte tra gli altri i vertici di Selandia ed il Presidente della Camera di Commercio di Perugia, Giorgio Mencaroni, la degustazione dei piatti preparati dai ragazzi con gli extravergine Terre di Grifonetto, azienda partner del progetto che ha sottolineato l’importanza della promozione del territorio attraverso la promozione di uno dei suoi prodotti di eccellenza, l’olio EVO. I futuri chef porteranno in Danimarca l’esperienza maturata in Umbria, presso la sede di UDS dove hanno avuto modo di approfondire le loro conoscenze sull’olio, le modalità e i luoghi di produzione, facendo pratica con le analisi sensoriali per riconoscerne le qualità intrinseche ed estrinseche, così da utilizzarlo sapientemente nella cucina della tradizione italiana, vivendo un’esperienza educativa unica sia come arricchimento delle loro competenze professionali che come arricchimento sensoriale ed emozionale.

Il progetto, chiara testimonianza di come la formazione sia veicolo imprescindibile per la valorizzazione delle eccellenze agroalimentari, prevede inoltre la realizzazione di un workshop presso Selandia, il prossimo 27 aprile, di promozione e diffusione dei risultati del Contest. La giornata fornirà l’occasione per far conoscere ad un più ampio pubblico, oltre agli studenti, le qualità degli olii umbri.

Tags:

Ti Potrebbe anche Piacere