CARICAMENTO

Scrivi per cercare



Perugia, un Cittadella molto amaro: al Curi sono i veneti a festeggiare (1-3)

Calcio Perugia Sport Extra EVIDENZA2 Città

Perugia, un Cittadella molto amaro: al Curi sono i veneti a festeggiare (1-3)

Alessandro Minestrini
Condividi

Alberto Cerri (foto Roberto Settonce)

PERUGIA-CITTADELLA 1-3 (1-1)

PERUGIA (3-5-2): Leali, Pajac, Di Carmine, Volta (30′ pt Nura – 27′ st Gustafson), Colombatto, Belmonte, Del Prete, Gonzalez, Bandinelli, Cerri, Kouan (15′ st Buonaiuto). A disp.: Santopadre, Nocchi, Zanon, Gonzalez, Mustacchio, Bianco, Terrani, Germoni. All. Breda

CITTADELLA (4-3-1-2): Alfonso, Salvi, Benedetti (33′ st Pelagatti), Iori, Scaglia, Schenetti, Kouame, Varnier, Pasa, Settembrini (27′ st Bartolomei), Vido(27′ st Strizzolo). A disp.: Paleari, Lora, Pezzi, Arrighini, Liviero, Adorni. All. Venturato

ARBITRO: Valerio Marini di Roma 1 (Villa – Bellutti)

RETI: 20′ pt Kouame, 42′ pt Cerri, 10′ st Schenetti, 38′ st Strizzolo

NOTE: 1.057 paganti per un totale di 7.137 spettatori totali. Ammoniti Benedetti, Varnier, Colombatto, Salvi, Cerri. Espulso Belmonte per doppia ammonizione. Espulso Gonzalez

PERUGIA – Prima sconfitta nel girone di ritorno per il Perugia. Gli uomini di Breda nulla hanno potuto contro il Cittadella, che si è importo 1-3 sul terreno del Curi. Gara a due facce per i padroni di casa: dopo un buon primo tempo, le lampadine dei grifoni si sono totalmente spente nella ripresa, quando i patavini hanno preso le redini dell’incontro fino a guadagnare la vittoria finale. Tempo per riflettere e per studiare assetti che non facciano ripetere gli errori commessi contro i veneti.

Primo tempo Debutto per Leali, che può finalmente stare fra i pali della porta biancorossa. In campo dal primo minuto anche il debuttante Gonzalez, messo al centro della difesa al posto di Dellafiore, infortunatosi nel corso del riscaldamento. Fischio d’inizio e subito chance per i padroni di casa. Del Prete d’irruenza crossa per Di Carmine, che fa da sponda per Bandinelli. Il centrocampista del Grifo fa partire un fendente di sinistro dal limite che si spegne sul fondo. Al 4′ ancora Perugia in avanti. E’ la volta della rivelazione Kouan, che impegna Alfonso. Al 13′ nuova iniziativa di Del Prete che fa partite un traversone ribattuto in maniera involontaria dall’attaccante ivoriano degli umbri. Dopo l’inizio fuoco e fiamme dei grifoni, il Cittadella comincia a reagire. Al 20′ arriva il fulmine a ciel sereno: i veneti non si fanno sfuggire la prima occasione e vanno in gol. Parte un cross dalla sinistra a Kouamè incorna. La difesa perugina resta a guardare e la formazione patavina mette il naso avanti. Il Perugia accusa il colpo e il gioco non è come quello dei primi minuti. Al 32′ prima sostituzione fra le file perugine: esce l’infortunato Volta e fa per la prima volta il suo ingresso sul terreno del Curi il giovane Nura. Pochi istanti più tardi, l’attacco biancorosso torna a farsi notare. Su assist di Cerri Kouan tenta la conclusione che viene parata senza problemi dall’estremo granata. Al 37′ e al 39′ vengono sanzionati col giallo rispettivamente Benedetti e Varnier. Il Perugia ritrova fiducia e, finalmente, trova il gol del pareggio. Al 42′ calcio di punizione dalla tre quarti per i padroni di casa. Nella mischia svetta Cerri, che colpisce la sfera di testa firmando così il pareggio. Tre i minuti di recupero, poi, sul duplice fischio, Marini ammonisce Scaglia per proteste.

Secondo tempo Le squadre tornano in campo immutate. Al 4′ il Cittadella prova a forzare la difesa del Perugia, ma Del Prete spazza via. Al 9′ giallo per Belmonte, autore di un intervento cattivo su un avversario. Dal conseguente calcio di punizione esce un nulla di fatto. All’11’ gli ospiti tornano nuovamente in vantaggio. Al termine di una azione insistita, Schenetti trova terreno fertile e mette in rete la palla dell’1-2. Breda al 16′ mette dentro il fresco Buonaiuto al posto di Kouan. Al 25′ un cross perfetto di Del Prete finisce sui piedi di Di Carmine che si trova davanti ad Alfonso. L’attaccante perugino tenta il tiro ma trova al ferma opposizione del portiere dei veneti. Altro brivido al 26′, con Bandinelli che stecca la conclusione. Per il Perugia al 27′ dentro Gustafson per Nura. Avvicendamento che sulla panchina del Cittadella: out Settembrini, in Bartolomei. Al 31′ viene annullato il gol del potenziale pareggio del Perugia: Di Carmine si trova in posizione irregolare e il direttore di gara fa restare immutato il punteggio. Doppio giallo per Belmonte, che si lascia andare qualche parola di troppo nei confronti dell’arbitro in seguito a un fallo su Strizzolo. Al 35′ nel Cittadella fuori Benedetti per Pelagatti. Il clima si riscalda e al 37′ pure Colombatto viene aggiunto all’elenco dei cattivi. La marcatura che mette la parola fine sull’incontro è quella di Strizzolo al 38′. Rosso diretto per Gonzalez al 50′. Ormai non c’è più nulla da fare e dopo due vittorie consecutive, il Grifo trova il primo stop nel girone di ritorno.