CARICAMENTO

Scrivi per cercare

“Perugia ci snobba, portiamo Spoleto con Terni”. Nasce un comitato

Cronaca e Attualità Terni Foligno Spoleto

“Perugia ci snobba, portiamo Spoleto con Terni”. Nasce un comitato

Redazione
Condividi

SPOLETO – La provincia di Terni sembra essere ambita. E’ di non molto tempo fa il nuovo tentativo di Leonessa, la città in provincia di Rieti, di passare in Umbria lasciando il Lazio (ci fu un referendum, fallito, ma il comitato è tuttora attivissimo). Adesso è il turno di Spoleto. Nasce infatti un comitato per portare Spoleto e la Valnerina in provincia di Terni. Ecco le ragioni spiegate in una nota.

“Spoleto non viene più presa in considerazione per la sua importanza storica, culturale ed economica all’interno del tessuto umbro ed in particolare quale risorsa importante come quarta città della provincia di Perugia. La mancanza di consiglieri regionali e provinciali, la perdita di sempre maggiori servizi che riguardano la salute, i trasporti, servizi al cittadino è una riprova che Spoleto o riesce a darsi una scossa per tornare protagonista del panorama regionale oppure è destinata a soccombere in una lotta impari con città ben più grandi e strutturate della provincia perugina che hanno tutto l’interesse affinché Spoleto resti solo terra di conquista elettorale. Per questo motivo  stiamo costituendo il comitato per Spoleto in provincia di Terni. Portare Spoleto ad essere la seconda città della provincia ternana e la prima per turismo può certamente portare a vantaggi competitivi non solo a Spoleto ma a tutto il territorio della provincia di Terni, con cui Spoleto già condivide interessi comuni in termini di infrastrutture, lavoro, trasporti, sanità e turismo”.

“L’iniziativa nasce ovviamente trasversale- scrivono –  al comitato possono aderire cittadini, associazioni, politici di qualsiasi provenienza partitica. L’obiettivo del passaggio nella provincia ternana è quello di porre fine ad uno strozzamento territoriale dovuto dagli interessi del capoluogo, di Foligno e della alta umbria con cui ci sono ormai esigenze diametralmente opposte rispetto a quelle del territorio spoletino (si pensi ai soldi mai ottenuti per i collegamenti stradali o ferroviari di Spoleto poi magicamente trovati in pochi giorni per Foligno o per l’alta velocità nel nord dell’Umbria). Per una volta Spoleto può rendersi protagonista del suo futuro, facendo pressione sul consiglio comunale che ha il potere di avviare questo passaggio, ma anche con un referendum consultivo rivolto ai cittadini. Nella pagina facebook e nel nostro sito trovate tutta la ricerca storica sulle province umbre e i vantaggi dell’adesione del nostro territorio alla provincia ternana. Presto verranno organizzate iniziative e dibattiti aperti alla cittadinanza.” Per aderire al comitato si può scrivere a comitatospoletoterni@gmail.com.

Tags:

Ti Potrebbe anche Piacere