CARICAMENTO

Scrivi per cercare



Perugia, celebrazioni per l’anniversario delle Fiamme Gialle: in Umbria scovato un evasore totale al giorno

EVIDENZA Perugia Cronaca e Attualità Terni Extra

Perugia, celebrazioni per l’anniversario delle Fiamme Gialle: in Umbria scovato un evasore totale al giorno

Redazione
Condividi

Guardia di finanza

PERUGIA – Negli ultimi 17 mesi di attività la guardia di finanza dell’Umbria ha scovato 478 evasori totali cioè quasi uno al giorno, nell’ambito di circa 4.400 operazioni di servizio, mentre oltre  2.400 sono state le indagini delegate dall’Autorità giudiziaria e contabile. Il bilancio di quanto fatto tra gennaio 2018 e maggio scorso è stato svolto martedì mattina nell’ambito delle celebrazioni del 245° anniversario della Fondazione del Corpo. Dopo la deposizione di una corona d’alloro per i caduti del battaglione affiancato alla Divisione Acqui nel 1943, la cerimonia si è spostata nella caserma intitolata a Domenico Furbini, sede del Comando regionale, dove ha parlato il generale Benedetto Lipari, comandante delle Fiamme gialle dell’Umbria.

Reati fiscali Nei 17 mesi trascorsi, sono stati oltre 300 i soggetti denunciati per reati fiscali, dei quali 17 raggiunti anche da misure cautelari. Sequestrati beni per oltre 36 milioni di euro e formulate proposte per oltre 90 milioni. Nel settore del monopolio statale del gioco e delle scommesse, sono stati effettuati oltre 180 controlli, nei quali sono stati scoperti 3 punti clandestini di raccolta scommesse. Ammontano complessivamente a 47 gli interventi nel settore delle accise, che hanno portato al sequestro di 12 mila chilogrammi di carburante e l’accertamento di prodotti energetici già consumati in evasione d’imposta per coltre 940 mila chilogrammi. Nell’ambito delle circa 400 indagini delegate dalle competenti Autorità giudiziarie nel settore dell’evasione, sono state scoperte 34 frodi fiscali.

Spesa pubblica L’azione della gdf contro gli illeciti ha visto eseguiti oltre 500 interventi, che hanno interessato i più importanti flussi di spesa, dalla sanità alla previdenza, dai fondi comunitari agli incentivi nazionali, dalle prestazioni sociali agevolate agli appalti. Complessivamente, sono stati denunciati 37 soggetti in relazione ad indebite percezioni di contributi, erogazioni e finanziamenti nazionali e comunitari, per oltre 2,5 milioni di euro. Da dicembre 2017 svolti oltre 200 controlli finalizzati ad accertare la regolare percezione di contributi da parte di soggetti residenti nei territori interessati dagli eventi sismici del 2016. Denunciati poi in 63 per prestazioni sociali agevolate o di indebita esenzione dal pagamento dei ticket sanitari. Nel settore degli appalti, sono state riscontrate irregolarità per oltre 8,9 milioni di euro e denunciati 19 soggetti. Sul versante dei danni erariali, sono state segnalate condotte illecite alla magistratura contabile per circa oltre 58 milioni di euro, a carico di 86 persone. Nell’ambito dell’attività anticorruzione sono state denunciate 50 persone e formulate proposte per il sequestro di disponibilità per oltre 7,4 milioni di euro.

Criminalità economico-finanziaria Su questo fronte sono stati effettuati 29 accertamenti patrimoniali finalizzati all’aggressione di patrimoni di provenienza illecita, nei confronti di 109 soggetti. Con il sequestro/ confisca di beni per 6,3 milioni di euro e l’inoltro di ulteriori proposte di sequestro per oltre 4 milioni di euro. Complessivamente, sono stati eseguiti 1.185 accertamenti a seguito di richieste pervenute dai Prefetti, la maggior parte dei quali (1.178) riferiti alla verifiche funzionali al rilascio della documentazione antimafia. Sul fronte della prevenzione, sono state sviluppate 256 segnalazioni di operazioni sospette inerenti a flussi di denaro. Con particolare riguardo al campo dei reati fallimentari sono stati denunciati 214 soggetti (di cui 7 in stato di arresto), sequestrati beni per oltre 28 milioni di euro e accertate distrazioni di patrimonio societario per oltre 52 milioni di euro. Intensificata anche l’azione di contrasto in materia di falsificazione monetaria e dei mezzi di pagamento che ha consentito di effettuati, complessivamente, sequestri per un valore di oltre 42 mila euro e denunciare 2 persone. Nel settore della tutela della proprietà intellettuale sono stati eseguiti 163 interventi e denunciate 49 persone. Sequestrati, inoltre, più di 280 mila prodotti contraffatti o pericolosi per la salute.

Droga Nel settore di contrasto al traffico di sostanze stupefacenti, sono stati denunciati 155 soggetti, dei quali 42 tratti in arresto e sequestrati oltre 81 chilogrammi di sostanze di vario tipo. Sono stati infine segnalati all’Autorità prefettizia per i conseguenti provvedimenti sul piano amministrativo 301 assuntori di sostanze stupefacenti.

Nelle giornata di lunedì, sia Perugia che Terni hanno tracciato un bilancio dell’attività con Perugia che ha rilevato in un anno 4,5 milioni di soldi ‘sporchi’ e il comando di Terni che ha dato una stretta anche sul fronte dei soldi pubblici male investiti.

Tags:

Ti Potrebbe anche Piacere