giovedì 27 Gennaio 2022 - 06:35
-2.3 C
Rome
- Pubblicità -spot_img

Perugia, celebrati in cattedrale i funerali del vescovo Giuseppe Chiaretti

A presiedere il rito delle esequie i cardinali Gualtiero Bassetti, Ennio Antonelli, successore e predecessore del religioso scomparso e Giuseppe Betori

PERUGIA – Celebrati sabato pomeriggio nella cattedrale di san Lorenzo, a Perugia, i funerali di monsignor Giuseppe Chiaretti, arcivescovo del capoluogo umbro e di Città della Pieve dal 1995 al 2009. A presiedere il rito delle esequie i cardinali Gualtiero Bassetti, Ennio Antonelli, successore e predecessore del religioso scomparso, e Giuseppe Betori, legato a monsignor Giuseppe Chiaretti da una amicizia di lunga data.  Erano presenti in chiesa anche i vescovi umbri attuali e emeriti mons. Renato Boccardo, arcivescovo di Spoleto – Norcia (diocesi di origine di mons. Chiaretti) e presidente della Conferenza episcopale umbra, il vescovi emeriti Mario Ceccobelli (Gubbio ), Vincenzo Paglia (Terni), i vescovi Gualtiero Sigismondi (Orvieto Todi) , Domenico Sorrentino (Assisi e Foligno), Domenico Cancian, (Città di Castello), Paolo Giulietti (Lucca), Riccardo Fontana (Arezzo) e il vescovo ausiliare di Perugia-Città della Pieve Mons. Marco Salvi.

Molt sacerdoti e fedeli

Hanno partecipato alle esequie molti sacerdoti e fedeli tra cui anche una delegazione proveniente da Leonessa, paese natale di mons. Giuseppe Chiaretti, e una della diocesi di Montalto e Ripatransone – San Benedetto del Tronto nella cui cattedrale mons. Chiaretti ha chiesto di essere sepolto. Sulla bara posata a terra ai piedi del presbiterio erano posti i segni dell’episcopato del vescovo, il suo pastorale, la mitra e il libro della Parola di Dio.  I presenti si sono stretti con commozione, affetto e nella preghiera, ai familiari presenti, la sorella Piera e i nipoti, tra cui don Antonio Paoletti che al termine della liturgia ha letto il testamento che Chiaretti aveva già preparato nel 2011.  Al termine del rito i cardinali, vescovi e i sacerdoti concelebranti hanno accompagnato il feretro fino alla porta della cattedrale, ed i sacerdoti che sono stati ordinati da mons. Chiaretti hanno voluto rendergli un ultimo gesto di affetto portando a spalla la bara lungo la navata della cattedrale fino alla strada.

- Pubblicità -spot_img

Ultime Notizie

More articles

- Pubblicità -spot_img

Ultima Ora

Agi