CARICAMENTO

Scrivi per cercare

Perugia, Caserta si presenta: “Ho grande voglia di rivalsa, è la piazza giusta. Conte è il mio modello”

Calcio Sport

Perugia, Caserta si presenta: “Ho grande voglia di rivalsa, è la piazza giusta. Conte è il mio modello”

Redazione sportiva
Condividi
Fabio Caserta
Fabio Caserta

PERUGIA – Presentazione ufficiale per Fabio Caserta, neo allenatore del Perugia. Al suo fianco il neo ds Marco Giannitti.”Ho accettato questa piazza perchè è importante e dopo una annata sfortunata per me c’era e c’è voglia di rivalsa. Ho grande entusiasmo”, esordisce.

Retrocessione stimolo. “Nella mia vita da calciatore non ho mai affrontato sfide facili e neanche da allenatore – spiega Caserta – Una retrocessione fa male a tutti e so dove sono venuto e cosa voglio. Ho sempre lottato nella mia vita partendo dal basso per cui questa avventura non mi spaventa. Ho avuto la fortuna di avere tanti modelli come allenatori come Antonio Conte che mi ha dato tanto dal punto di vista umano e caratteriale. Cerco comunque di essere me stesso con i miei principi di calcio ma adattandoli anche alla rosa e alle caratteristiche chi ho a disposizione. Dobbiamo metterci alle spalle la retrocessione e non pensare che sarà un campionato facile. Dobbiamo ricreare un ambiente positivo con l’aiuto di tutti senza illuderci nei momenti nuovi e deprimerci in quelli negativa”

Gironi e mercato. Sui gironi spiega: “Non c’è differenza nella costruzione della squadra. Vogliamo fare un campionato importante domenica dopo domenica contro ogni avversario.
Ai giocatori chiedo massimo impegno durante la settimana e non solo nella partita. L’impegno è ciò che poi determina le prestazioni, anche i risultati possono essere frutto di tanti episodi. Per me sarà già molto dura lavorare sul campo. Vengo pagato per lavorare sul campo e ho massima fiducia nel lavoro del direttore con il quale ci siamo comunque confrontati.
Chiaramente voglio un gruppo di giocatori motivati ma mi affido al direttore e al presidente che sicuramente costruiranno una rosa competitiva”.

Il gioco. E conclude: “Credo molto in una gioco con un ritmo alto per sopperire anche a lacune tattiche e tecniche individuali, cosa normale soprattutto in serie B e in serie C. La mia squadra deve essere aggressiva e ad arrivare prima sul pallone. Il fatto che sia imposta una rosa di 22 giocatori è una novità per tutti. Dovremo essere bravi a dosare le forze e a gestire i risultati se non si potrà avere sempre ritmo e aggressività”.

Al lavoro. Squadra da oggi di nuovo operativa. Lunedì 31 agosto  i calciatori si sottoporranno al tampone mentre mercoledì 2 settembre prenderà il via l’attività agonistica con la ripresa degli allenamenti.

Tags:

Ti Potrebbe anche Piacere