CARICAMENTO

Scrivi per cercare

Perugia, botte e minacce ai poliziotti: ladro viene portato in carcere

Perugia Cronaca e Attualità Città

Perugia, botte e minacce ai poliziotti: ladro viene portato in carcere

Redazione
Condividi

Un controllo notturno della Polizia a Perugia

PERUGIA – Gli agenti della Squadra volante lo hanno sorpreso mentre, poco dopo le tre del mattino, tentava di rubare uno scooter parcheggiato tra piazza Grimana e via Pinturicchio.

Ira L’uomo, un tunisino di 28 anni, bloccato dagli agenti, fin da subito appariva in stato di alterazione e cercava di opporre resistenza agli operanti tentando di sottrarsi al controllo. Immediatamente perquisito, veniva trovato in possesso di un cacciavite, una pinza ed un paio di forbici. Lo straniero veniva quindi condotto in Questura per gli accertamenti del caso ma, una volta raggiunti gli Uffici di Polizia, iniziava a dare in escandescenza proferendo dapprima insulti all’indirizzo degli operanti tramutati poi in minacce di morte.

Agente ferito Alle parole, inoltre, il tunisino faceva ben presto seguire i fatti cercando di aggredire fisicamente gli agenti e tentando gesti autolesivi. Prima che i poliziotti riuscissero ad immobilizzarlo lo straniero riusciva a colpire un ispettore con calci e sputi provocandogli lievi contusioni medicate al Pronto Soccorso, da dove è stato dimesso con prognosi di 7 giorni.

In carcere in attesa del processo Dagli accertamenti esperiti sono emersi a carico dello straniero pregiudizi per rapina e spaccio di stupefacenti reato, quest’ultimo, per il quale è stato tratto più volte in arresto dai Carabinieri di Roma. Arrestato per tentato furto aggravato, resistenza, minacce gravi e lesioni a pubblico ufficiale il tunisino, su disposizione dell’autorità giudiziaria, è stato associato al carcere di Capanne in attesa del rito direttissimo che si terrà nella mattinata di domani.

Tags:

Ti Potrebbe anche Piacere