CARICAMENTO

Scrivi per cercare

Perugia, biblioteca degli Arconi: il centrosinistra chiede lumi sul nuovo progetto

Perugia Cronaca e Attualità Politica Città

Perugia, biblioteca degli Arconi: il centrosinistra chiede lumi sul nuovo progetto

Redazione politica
Condividi

PERUGIA – Presentata questa mattina, da parte dei consiglieri Bori e Bistocchi (Pd) e del consigliere Arcudi (Riformisti Unione Civica per Perugia), la richiesta di attivazione della Commissione controllo e garanzia per avere maggior chiarezza sugli atti relativi alla modifica del progetto originario della nuova Biblioteca multimediale degli Arconi e dell’iter di partecipazione pubblica del piano modificato.

Chiarimenti “Abbiamo deciso di procedere a questa attivazione – scrivono in una nota Bori, Bistocchi e Arcudi – perché riteniamo che il Sindaco Romizi e la Giunta di centro-destra debbano chiarire tutte le criticità emerse in seno alla realizzazione della nuova Biblioteca di Piazza della Rupe: il progetto originario prevedeva la rigenerazione di una parte strategica della città, porta d’ingresso all’acropoli ed al tempo stesso terrazza con vista su Assisi ed il Monte Subasio, attraverso la realizzazione di una struttura elegante, in grado di coniugare antico e moderno”.

Dubbi e interrogativi Purtroppo, denunciano Bori, Bistocchi e Arcudi, l’avanzamento dei lavori “ha rivelato molte modifiche strutturali al progetto originario e alcune scelte differenti intraprese da questa Amministrazione, che destano dubbi ed interrogativi senza risposta. Il tutto si somma alla mancata partecipazione con la cittadinanza delle modifiche del progetto precedentemente presentato”. Anche alcune associazioni, continuano i rappresentanti dell’opposizione, che hanno a cuore “la tutela del patrimonio artistico e architettonico della città sono intervenute pubblicamente per esprimere tutta la loro preoccupazione e sottolineando il rischio che un progetto di rigenerazione urbana deturpi una struttura architettonica pensata in armonia con il paesaggio”.

Perchè? Secondo i consiglieri, il governo cittadino “dovrà chiarire i motivi che hanno portato allo stravolgimento del bellissimo progetto iniziale, sostituendo il vetro, il legno e l’acciaio con il cemento, e realizzando delle “estroflessioni” che, superando il limite degli Arconi medioevali, invadono letteralmente Piazza della Rupe”.

Partecipazione assente Gli esponenti del centrosinistra ritengono “grave il fatto che Sindaco e Giunta comunale abbiamo deciso di non condividere con la cittadinanza il progetto modificato, come invece era stato pensato nel 2013, quando Comune di Perugia e Regione Umbria in un evento pubblico presentarono alla città questa nuova e strategica opera, quasi interamente finanziata dalla Regione”. Queste, quindi, le motivazioni che hanno indotto i tre a procedere con la richiesta di attivazione della Commissione Controllo e Garanzia: “Si rende necessaria, oggi più che mai, una puntuale verifica della corrispondenza tra progetto preliminare ed esecutivo, anche al fine di scongiurare l’introduzione di modifiche sostanziali rispetto a quanto previsto nel 2013, e la conseguente necessità di ripetere l’iter autorizzatorio”.

Tags:

Ti Potrebbe anche Piacere