CARICAMENTO

Scrivi per cercare

Perugia, bad boys fermati dalla Polizia aggrediscono gli agenti con tirapugni e sfollagente

Perugia

Perugia, bad boys fermati dalla Polizia aggrediscono gli agenti con tirapugni e sfollagente

Redazione
Condividi

Tirapugni ed altri oggetti sequestrati dalla Polizia

PERUGIA – Una banda di ‘cattivi ragazzi’ implicati in diversi episodi violenti e risse. I poliziotti della squadra volante li hanno sorpresi nel parcheggio del minimetrò alla fermata Cortonese: due sono finiti in manette per aver aggredito gli agenti. A bordo dell’auto che aveva motore spento e gli sportelli aperti, c’erano tre ragazzi e altri tre sostavano in prossimità della vettura. Avvicinatisi al gruppo per procedere al controllo, i poliziotti hanno notato il passaggio furtivo di ‘qualcosa’ tra due dei presenti. Poi, vista la pattuglia, il fuggi fuggi genrale. Uno è riuscito a sfuggire, mentre gli altri cinque, due a piedi e i tre a bordo della vettura, sono stati bloccati. In tasca di un 17enne italiano gli agenti hanno trovato mezzo grammo di hashish. Nel bagagliaio della vettura, guidata da un 19enne, di cittadinanza italiana ma di origine marocchina, di Castiglione del Lago, invece, c’erano un tirapugni, una fionda e uno sfollagente. Tutti i presenti sono stati, quindi, accompagnati in questura e identificati.

Sfida “L’atteggiamento di sfida e di opposizione ai controlli – spiega la Polizia in una nota – da subito assunto dai giovani è sfociata in una vera e propria aggressione da parte del 19enne e di un suo amico, un 23enne residente a Perugia. Al momento del fotosegnalamento, sono partiti spintoni e manate, oltre alle offese, all’indirizzo dei poliziotti. Il 23enne ha anche colpito al busto gli agenti che tentavano di sottoporlo ai rilievi per l’identificazione. L’aggressività dei due era tale da costringere i poliziotti ad ammanettarli. I due sono stati tratti in arresto – continua la nota – per resistenza a pubblico ufficiale e denunciati per oltraggio a pubblico ufficiale. Per il 19enne, è scattata anche la denuncia per minaccia a pubblico ufficiale e per detenzione di oggetti atti ad offendere; avviate le procedure per il foglio di via obbligatorio dal Comune di Perugia. Denunciato per possesso ingiustificato di oggetti atti ad offendere anche un altro componente del gruppo, un marocchino di 23 anni, residente a Cetona. Per il minorenne – conclude la nota – invece, è scattata la sanzione amministrativa del possesso per uso personale di stupefacente”.