giovedì 29 Luglio 2021 - 14:55
22.2 C
Rome

Perugia, AUCMA e Roghers vincono il Bando FUS per “Festival musica contemporanea e d’autore”

Grande la soddisfazione dell'Associazione della Musica e della Canzone d'Autore che vede così premiato il progetto iniziato solo quattro anni fa, nel 2017 all’interno del Parco Regionale del Monte Cucco, ma cresciuto a dismisura in breve tempo

PERUGIA – È notizia fresca l’uscita del Decreto Direttoriale 1152 del Ministero della Cultura – Direzione Generale Spettacolo che annuncia gli Organismi di Musica vincitori del Bando FUS – il più importante bando nazionale legato allo Spettacolo dal Vivo che sostiene attività di produzione e programmazione negli ambiti della musica, del teatro, della danza, del circo e dello spettacolo viaggiante – accedendo così al contributo per l’annualità 2021.

Uniche due realtà in Umbria a vincere il bando Fondo Unico per lo Spettacolo nella categoria “Festival di musica contemporanea e d’autore”, sono Associazione Roghers Staff con il progetto “L’Umbria che spacca” e AUCMA – Associazione della Musica e della Canzone d’Autore con il progetto legato al festival estivo di arti performative Suoni Controvento, in partenza, tra l’altro, proprio questi giorni nel cuore verde d’Italia.

Grande la soddisfazione dell’Associazione della Musica e della Canzone d’Autore che vede così premiato il progetto iniziato solo quattro anni fa, nel 2017 all’interno del Parco Regionale del Monte Cucco, ma cresciuto a dismisura in breve tempo, arrivando ad oggi a toccare tutta la regione Umbria: la dorsale appenninica di Nord-Est, la Valnerina, la Fascia Olivata, l’Amerino e la Conca Ternana, l’Assisano.

“Una gioia immensa ricevere la notizia della vittoria del Bando – asseriscono da AUCMA – che non solo ci consentirà di avere ulteriore sostegno in materia pratica, ma ripaga di soddisfazione il lavoro di una importante macchina organizzativa composta da centinaia di volontari che, senza sosta, si sono adoperati in questi anni insieme a noi, ai Comuni che ci affiancano, alla Regione Umbria, alle numerose realtà istituzionali, alle proloco, alle associazioni locali, alle comunanze agrarie, alle Fondazioni, a sponsor privati e a partner tecnici, affinché Suoni Controvento si affermasse a tutti gli effetti quale festival della regione Umbria. Perché Suoni Controvento è il festival dei territori umbri. Questa non è la vittoria dell’associazione, ma è un’emozione condivisa da tutti noi, uniti dall’amore per la nostra regione e mossi da una passione per la cultura che ci rende una squadra formidabile”. 

Il Decreto Direttoriale 1152 è visionabile sul sito www.beniculturali.it

- Pubblicità -spot_img

Ultime Notizie

More articles

- Pubblicità -spot_img

Ultima Ora

Agi