CARICAMENTO

Scrivi per cercare

Perugia, aria di rivoluzione: domani al Curi il big match con l’Avellino

Calcio Perugia Sport Extra EVIDENZA2 Città

Perugia, aria di rivoluzione: domani al Curi il big match con l’Avellino

Redazione sportiva
Condividi

Roberto Breda in conferenza stampa (foto da Twitter/Ac Perugia)

PERUGIA – Rivoluzione ed equilibrio. E’ ciò che vuole Roberto Breda per il suo Perugia, reduce dal positivo pareggio di sabato scorso a Cremona e pronto per ospitare domani sera (ore 20.30) al Curi l’Avellino di Walter Novellino e Matteo Ardemagni. Una sfida, quella contro i lupi irpini, a cui il tecnico degli umbri tiene fortemente: sarà il vero e proprio banco di prova.

Rivoluzione Il mister potrebbe mettere in soffitta il 4-3-1-2 di giuntiana memoria per adottare il suo modulo prediletto, ovvero il 4-2-3-1, da molti considerato il suo marchio di fabbrica. In conferenza stampa, l’allenatore biancorosso non nasconde di aver provato in settimana soluzioni tattiche differenti: “Fra oggi e domani valuteremo, dopo la rifinitura deciderò cosa fare”.

Equilibrio “La nostra è una rosa equilibrata – ha continuato Breda -, dove ci sono tanti potenziali titolari. Una gerarchia vera e propria al momento non c’è. Quindi, cercherò di fare le scelte giuste per la partita. Le decisioni prese durante queste partite non sono definitive. I ragazzi devono essere bravi a mettermi in difficoltà e devono saper aspettare il proprio turno”.

Risultati “In questa categoria – ha affermato ancora – la normalità è tutta relativa. A Cremona ho visto una prestazione da squadra, che negli episodi di difficoltà ha sempre reagito nel migliore dei modi. Chiedo sempre ai miei giocatori di non trovare scuse. Più risposte troviamo e più facile sarà ottenere risultati”.

Gente “Con le nostre prestazioni – ha detto – dobbiamo riportare la gente a essere più legata al nostro gruppo. Quella con l’Avellino è una partita importante e dobbiamo essere bravi a ottenere più vicinanza possibile dai tifosi”.

Novellino Queste le dichiarazioni dell’allenatore dei campani rilasciate sabato: “La squadra ha sempre risposto è ovvio che la partita di Parma è stata la più brutta. Al di là dei discorsi, ho rispetto del parere di tutti. Ora bisogna guardare avanti per ottenere sempre più punti possibili. Io voglio chiarire degli aspetti. Noi ci mettiamo l’impegno, ma vorrei dire che il programma nostro prevede la salvezza. Sono consapevole di aver dato una delusione nel derby. A Pescara abbiamo giocato bene, però, a Parma non abbiamo dato la giusta risposta. Ho bisogno di dare tutto me stesso. Io sono convinto che questa squadra dopo la salvezza può fare altro. Ci aspetta una gara difficile contro una squadra ostica”.

Precedenti Ne è passato di tempo da quella lontana stagione del 1973-1974 quando la prima sfida Perugia-Avellino termina con il risultato di 1-0 per i Grifoni. In casa del Perugia le prime due sfide risalgono ai tempi dello stadio Santa Giuliana. Le 13 partite giocate si suddividono 3 partite in Serie A (1 vittoria Perugia, 2 pareggi e 0 vittorie Avellino), 6 partite in Serie B (5 vittorie Perugia, 1 pareggio, 0 vittorie Avellino) e 4 match in Serie C (2 vittorie Perugia, 1 pareggio, 1 vittoria Avellino).

Gli incontri della giornata Pescara-Palermo 2-2, Cittadella-Ternana 1-1, Brescia-Venezia 1-2, Carpi-Ascoli 4-2, Novara-Pro Vercelli 0-1, Foggia-Cremonese 2-3, Frosinone-Parma 2-1, Salernitana-Bari 2-2, Entella-Cesena 2-2, Empoli-Spezia (domenica alle 17.30), Perugia-Avellino (lunedì alle 20.30)

Classifica Frosinone 23, Palermo 22, Cremonese, Venezia 21, Salernitana, Empoli*, Bari, Parma 18, Cittadella 18, Novara, Pescara 17, Avellino*, Carpi, Brescia 16, Perugia*, Spezia*, Entella, Foggia 14, Ascoli, Pro Vercelli, Ternana, Cesena 13

*Una partita in meno

Tags:

Ti Potrebbe anche Piacere