lunedì 6 Dicembre 2021 - 07:25
14.4 C
Rome
- Pubblicità -spot_img

Perugia, inneggiava all’ideologia dell’Isis su Facebook: espulsa una colf quarantaquattrenne marocchina

La donna di origine marocchina aveva risposto ad un post che incitava al Jihad mostrando chiari segnali di adesione allo stato islamico dell'Iran e della Siria. E' stata immediatamente rimpatriata. Il Questore Gugliotta: "Rapida azione corale"

ROMA –  “È stata espulsa oggi, in esecuzione di un mio decreto, una cittadina marocchina di quarantaquattro anni, rimpatriata con un volo partito da Fiumicino e diretto a Casablanca“. Lo ha detto il ministro dell’Interno, Angelino Alfano, sottolineando che la donna, residente a Perugia, aveva manifestato “chiari segnali di radicalizzazione religiosa, dichiarando la propria vicinanza all‘ideologia dell’ autoproclamato Stato Islamico e pubblicando sul suo profilo Facebook contenuti tali da determinarne il blocco”.

In particolare, la donna, che si manteneva facendo la collaboratrice domestica, aveva dimostrato una forte ostilità nei confronti degli sciiti, dei Paesi occidentali, degli ebrei e dei miscredenti e, in piena adesione ideologica al jihad, aveva commentato con la seguente frase “Amen, lo spero anche per me” un post che recita testualmente “Coloro che credono ed emigrano e fanno la jihad in nome di Dio, aspettano una benedizione da Dio. Ed io spero di essere tra loro”.

“Questa operazione – ha detto il Questore di Perugia Carmelo Gugliotta all’Ansa – è frutto di una rapida azione corale condotta dalla digos e dalla polizia postale di Perugia coordinati dalla locale procura della Repubblica“. Il questore ha espresso “apprezzamento” per l’attività investigativa. Precisando comunque che non sono emersi legami tra la colf marocchina e il territorio.

- Pubblicità -spot_img

Ultime Notizie

More articles

1 commento

- Pubblicità -spot_img

Ultima Ora

Agi