domenica 5 Dicembre 2021 - 09:21
14.5 C
Rome
- Pubblicità -spot_img

Perugia, anni di violenze e soprusi contro la moglie: medico nei guai

Rapporti non consenzienti, botte, morsi, violenze fisiche e mentali. L’uomo finisce a processo

PERUGIA – Un caso di violenze e soprusi che coinvolge un ginecologo dell’ospedale di Perugia finito a processo per violenze e maltrattamenti nei confronti della ex moglie. Sette anni di violenze, stando a quanto si legge negli atti della procura, riportati dal quotidiano ‘La Nazione’. Fra gli episodi di violenza il medico avrebbe anche infilato la testa della donna nel water o l’avrebbe frustata con la cinghia della serranda o ancora le avrebbe infilato in gola il tubo della doccia.

Rinvio a giudizio

Alla luce degli atti raccolti, scrive La Nazione nell’edizione umbra – il giudice per l’udienza preliminare del tribunale di Perugia, Valerio D’Andria, ha disposto il rinvio a giudizio dell’uomo per tre capi di imputazione: maltrattamenti in famiglia, violenza sessuale e mancata esecuzione dolosa di un provvedimento del giudice, in questo caso del tribunale sull’affido. L’udienza dibattimentale comincerà il prossimo 17 maggio 2022 davanti al secondo collegio. E ancora una volta va rimarcato come i tempi lunghissimi della giustizia renderanno ancor più drammatico questo percorso. Il medico è difeso dagli avvocati Marco Brusco e Giuseppe De Lio mentre l’ex moglie dall’avvocato Sergio Foscoli di Castiglione del Lago.

- Pubblicità -spot_img

Ultime Notizie

More articles

- Pubblicità -spot_img

Ultima Ora

Agi