CARICAMENTO

Scrivi per cercare



Perugia, al Tardini non si va oltre il pareggio: finisce 1-1 contro il Parma

Calcio Perugia Sport Extra EVIDENZA2 Città

Perugia, al Tardini non si va oltre il pareggio: finisce 1-1 contro il Parma

Alessandro Minestrini
Condividi

Alberto Cerri (foto Roberto Settonce)

PARMA-PERUGIA 1-1 (0-0)

PARMA (4-3-3): Frattali, Iacoponi, Lucarelli, Calaiò (70′ Ciciretti), Da Cruz, Barillà (61′ Ceravolo), Insigne (70′ Di Gaudio), Gazzola, Gagliolo, Scavone, Dezi. A disp.: Nardi, Dini, Di Cesare, Mazzocchi, Baraye, Munari, Frediani, Anastasio, Di Gaudio, Sierralta. All. D’Aversa

PERUGIA (3-5-2): Leali, Pajac, Magnani, Gustafson, Mustacchio (74′ Kouan), Di Carmine (65′ Buonaiuto), Volta, Del Prete, Bianco, Bandinelli (58′ Germoni), Cerri. A disp.: Santopadre, Nocchi, Zanon, Buonaiuto, Colombatto, Nura, Terrani, Kouan. All. Breda

ARBITRO: Marco Serra di Torino (De Troia – Vecchi)

RETI: 60′ Cerri, 83′ rig. Ceravolo

NOTE: ammoniti Volta, Barillà, Bianco, Scavone, Gagliolo, Dezi, Kouan. Recupero: 1′ pt, 5′ st

PARMA – Si decide tutto nella ripresa al Tardini. Il risultato finale della sfida fra Parma e Perugia è di 1-1. Dopo un primo tempo non proprio coinvolgente, nella ripresa le due squadre si sono svegliate e hanno offerto in parte quello che doveva andare in scena nei primi 45′. Match fisico e nervoso. Ad aprire le marcature, al 60′, è stato il grande ex gialloblu Alberto Cerri, che in segno di rispetto per la sua patria, ha deciso di non esultare dopo la rete del vantaggio perugino. Il Perugia resta avanti per 23′ minuti. Infatti, all’83’, Ceravolo non stecca e firma il pareggio. Un punto per parte. Meglio di niente. Poteva andare peggio.

Primo tempo In porta confermato Leali. Emergenza in difesa dovuta alle assenze di Dellafiore e le squalifiche di Belmonte e Gonzalez risolta da Breda con l’inserimento del debuttante Magnani insieme a Volta e Del Prete. Cinquina di centrocampo composta da Mustacchio, Gustafson, Bianco, Bandinelli e Pajac. Duo d’attacco formato da Cerri e Di Carmine. Perugia scialbo e inconcludente nel primo tempo. Da un calcio di punizione arriva la prima occasione del match in favore dei locali. Al 10′ sul pallone si porta Insigne. Leali sbaglia completamente l’uscita. Lucarelli colpisce di testa e la palla si spegne sul fondo. Il portiere biancorosso si fa perdonare al 17′, salvando i suoi dallo svantaggio respingendo un fendente di Gazzola. Parma nuovamente pericoloso al 23′, con Da Cruz che sfrutta una disattenzione del centrocampo perugino. L’attaccante parmense fa partire un diagonale che viene parato a terra dall’estremo degli umbri. Al 25′ Serra estrae il primo giallo della partita per punire un intervento di Volta. Il Perugia fa capolino al 27′, quando Pajac, da fuori area, lancia un tiro che non impensierisce per nulla Frattali. Altra papara di Leali al 29′. Barillà controlla con la mano il pallone e il pericolo viene scongiurato, con una punizione per il Grifo e l’ammonizione del giocatore emiliano. Altri due gialli, al 34′ e al 36′, rispettivamente per Bianco e Scavone. Il direttore di gara concede 1′ di recupero e le formazioni vanno negli spogliatoi sullo 0-0.

Secondo tempo In avvio di ripresa vengono riproposti gli stessi uomini. Paura al 5′ per Volta, che cade male a terra ed è costretto ad abbandonare il campo per essere medicato. Poco dopo si fa male anche Gustafson e lo staff medico è costretto di nuovo a intervenire. Al 7′ Scavone ci prova da lontano, mandando il pallone alle stelle. All’11’ un cross di Bianco viene deviato da Gagliolo che sfiora l’autorete. Altra chance ducale al 13′, con un tiro di Barillà di poco a lato. Al 14′ giallo per Dezi. Primo cambio per i grifoni al 15′, Germoni al posto di Bandinelli. La situazione si sblocca al 16′. Traversone di Mustacchio da destra, Cerri incorna ed è 1-0 Perugia. L’attaccante, decide di non festeggiare il gol alla squadra in cui è cresciuto calcisticamente. Seconda sostituzione per gli ospiti: fuori Di Carmine, dentro Buonaiuto. Quest’ultimo è protagonista di un palo clamoroso al 25′. Su una respinta di Frattali, il numero 11 perugino colpisce di testa la sfera, mandandola a sbattere contro il legno. Doppio cambio per i crociati: escono Calaiò e Inisgne, fanno il loro ingresso Di Gaudio e Ciciretti. La compagine emiliana diventa così iper offensiva. Al 30′ anche il Perugia termina le proprie sostituzioni quando Breda fa avvicendare Mustacchio con Kouan. Al 32′ parte un cross da destra per Ceravolo che manda la palla fuori di pochissimo. E’ il 37′ quando Germoni atterra Da Cruz in area e l’arbitro decide per il calcio di rigore. Sul dischetto si porta Ceravolo che spizza Leali firmando così il pareggio parmense. Il Parma si desta e al 40′ l’autore del gol del pari fa tremare un palo della porta biancorossa. Al 43′ ammonito Gagliolo per un intervento scomposto su Buonaiuto. Kouan butta giù Ceravolo e pure lui si becca un giallo. Al 50′ arriva il triplice fischio.