CARICAMENTO

Scrivi per cercare

Perugia, acquazzone e tanta sfortuna: al Lecce di Liverani la vittoria (1-2)

Calcio Perugia Sport Extra EVIDENZA2 Città

Perugia, acquazzone e tanta sfortuna: al Lecce di Liverani la vittoria (1-2)

Redazione sportiva
Condividi

PERUGIA-LECCE 1-2

PERUGIA (4-3-1-2): Gabriel, Rosi, Verre (31′ st Han), Mazzocchi (36′ st Falasco), Bianco, Vido, Melchiorri, Cremonesi, Dragomir (41′ st Sadiq), Falzerano, Gyomber. Bizzarri, Perilli, Felicioli, El Yamiq, Ranocchia, Carraro, Bordin, Sadiq, Moscati, Kouan. All. Nesta

LECCE (4-3-3): Vigorito, Riccardi, Petriccione (37′ st Tabanelli), Tachtsidis, Mancosu, Marino (21′ st Arrigoni), Meccariello, La Mantia (33′ st Palombi), Falco, Venuti, Majer. A disp.: Bleve, Joachim, Di Matteo, Tumminello, Haye, Felici, Pierno, Doratiotto. All. Liverani

ARBITRO: Juan Luca Sacchi di Macerata (Rossi – Scatragli)

RETI: 37′ pt La Mantia, 44′ pt Falzerano, 10′ st Falco

NOTE: 2.368 paganti per un totale di 7.878 spettatori. Ammoniti Cremonesi, Riccardi, Melchiorri, Bianco

PERUGIA – Grifo bagnato, Grifo sfortunato. Una Pasquetta tutt’altro che dolce per la squadra di Nesta, costretta a capitolare al cospetto della seconda della classe Lecce per 1-2. Partita non proprio entusiasmante da parte dei padroni di casa, lenti e poco precisi. Banchettano i giallorossi di una vecchia conoscenza del Curi come Fabio Liverani, che restano a tre punti di distanza (in attesa dello scontro diretto) dalla capolista Brescia.

Primo tempo Al 6′ a fare capolino è il Lecce. Al termine di un contropiede c’è la conclusione dell’ex Falco che dopo essere stata deviata da un giocatore del Grifo finisce tra i guantoni di Gabriel. All’11’ incornata di Falzerano con Vigorito costretto a parare a terra. Ottima azione di Verre al 13′. Il trequartista biancorosso si inserisce benissimo in area ma sbaglia clamorosamente dai 15 metri. Al 29′ Mayer sfiora con un fendente l’incrocio dei pali. Al 39′, sugli sviluppi di un corner la difesa perugina resta imbambolata e La Mantia, su suggerimento di Falco, non ha alcun problema a mettere a segno su colpo di testa la rete dello 0-1. Il gol del pareggio degli umbri arriva allo scadere della prima frazione. Falzerano compie una azione da applausi e porta a casa il bottino. Il primo tempo si conclude sull’1-1.

Secondo tempo Al 10′ i pugliesi tornano avanti. La Mantia fornisce l’assist, Falco conclude in rete e sceglie di non festeggiare per rispetto del pubblico perugino. Al 14′ l’ex fera Meccariello lancia da fuori e manda la sfera di poco a lato della porta umbra. Un secondo tempo noioso e poco producente. Il Lecce fa il suo gioco e mette il Grifo in trappola. Lo squillo che avvicina apparentemente al pareggio i biancorossi avviene all’81’. Rosi, davanti alla porta pugliese, si mangia un gol praticamente fatto. Al 90′, prima Han e poi Sadiq buttano la palla addosso a Sadiq. Il direttore di gara detta il triplice fischio mettendo la parola fine all’incontro. A La Spezia serve vincere per non perdere il treno playoff.

Tags:

Ti Potrebbe anche Piacere

Prossimo