Perugia, a Crotone il Grifo deve accontentarsi di un solo punto: finisce 1-1 la sfida coi calabresi

La squadra di Alvini va in vantaggio al 36' con Olivieri. I padroni di casa pareggiano i conti con Maric su rigore al 50' della ripresa

307

CROTONE-PERUGIA 1-1 (0-1)

CROTONE (3-4-2-1): 1 Festa, 5 Golemic, 8 Estevez, 10 Kone (1′ st 24 Kargbo), 16 Schnegg (13′ st 29 Sala), 17 Marras (40′ st 74 Cangiano), 19 Canestrelli, 27 Nedelcearu, 32 Mogos (43′ st 14 Calapai), 86 Awua, 99 Maric. A disp: 22 Saro (GK), 3 Cuomo, 6 Mondonico, 7 Vulic, 21 Nicoletti, 28 Borello, 44 Schirò, 77 Gural. All.: Francesco Modesto

PERUGIA (3-4-1-2): 22 Chichizola, 5 Angella, 6 Segre (20′ st 28 Kouan), 7 Carretta (20′ st 8 Burrai), 10 Matos (40′ st 18 D’Urso), 11 Olivieri (20′ st 9 De Luca), 15 Dell’Orco, 23 Falzerano, 25 Santoro, 39 Sgarbi, 44 Lisi (26′ st 13 Beghetto). A disp: 1 Fulignati, 2 Rosi, 4 Gyabuaa, 16 Ghion, 21 Curado, 30 Ferrarini, 32 Zanandrea. All.:  Massimiliano Alvini

ARBITRO:  Giacomo Camplone di Pescara (Stefano Liberti di Pisa e Gabriele Nuzzi di Valdarno) IV Ufficiale: Fabio Pirrotta di Barcellona Pozzo di Gotto  VAR: Giovanni Ayroldi di Molfetta  AVAR: Emanuele Prenna di Molfetta

RETI: 36′ pt Olivieri, 5′ st (rig.) Maric (C)

NOTE: giornata soleggiata. Presenti 1877 spettatori. Espulso al 44′ st l’allenatore Modesto per proteste. Ammoniti Schnegg, Angella, Falzerano, Awua, Mogos, Beghetto

 

CROTONE – Il Perugia sciupa troppo sul campo del Crotone e deve accontentarsi di un solo punto. Le speranze erano ben altre alla vigilia e troppi errori e alcune indicesioni fondamentali sono risultate fatali nel risultato definitivo. Il Grifo era partito bene, tanto da andare in vantaggio al 36′ con Olivieri. All’inizio della ripresa lo shock definitivo con un fallo di Angella che diventa un rigore che non viene sbagliato da Maric. Una domenica che poteva avere un sapore diverso e che avrebbe potuto dare ai grifoni altro ossigeno per la corsa ai playoff.

 

Primo tempo Al 3′ Lisi ci prova da fuori ma non centra bene l’obiettivo. Al 4′ Chichizola para un tiro di Marras. Ancora l’estremo perugino in evidenza, questa volta al 6′ con un bell’intervento su Maric. Al 16′ Matos tenta la gioca e il pallone finisce fuori. Kone cerca la via del gol da fuori area al 16′: c’è Chichizola che dice no. Al 33′ Estevez dalla lunghissima distanza: la sfera finisce out. Al 35′ è la volta di Carretta; anche in questo frangente il risultato non cambia. Al 36′ arriva il gol del vantaggio del Perugia. Matos fugge sulla fascia, passa a Olivieri che azzecca alla perfezione i tempi, tira e insacca: è 0-1 per il Grifo. Al 40′ arriva la reazione dei calabresi con Marras che si conclude in un nulla di fatto. Dopo 1′ di recupero le formazioni vanno negli spogliatoi per la pausa.

 

Secondo tempo Si torna in campo e dopo 4′ è doccia gelata per i biancorossi. Angella commette fallo da dietro in area su Maric e il signor Camplone sanziona col giallo il giocatore degli umbri e assegna il rigore in favore dei rossoblù. Dagli undici metri il bosniaco non sbaglia ed è 1-1. Al 58′ Lisi tenta il raddoppio perugino su punizione; Festa c’è e fa suo il pallone. Al 68′ Sala parte all’arrembaggio tutto solo da sinistra, tira e c’è Chichizola che con una parata straordinaria salva la propria porta. Al 77′ Beghetto, da poco entrato al posto di Lisi, fa partira da sinistra un traversone per Kouan; l’ivoriano colpisce di testa e spedisce di un soffio a lato della porta la sfera. All’84’ De Luca spreca il gol dell’1-2: trovandosi davanti a Festa, l’attaccante biancorosso non riesce non porta a compimento le proprie intenzioni. Allo scadere del tempo regolamentare l’allenatore dei calabresi Modesto viene espulso per proteste. Al 93′ D’Urso fa tutto in autonomia trovando però D’Urso pronto a respingere. Pochi istanti dopo Santoro viene punito col cartellino giallo ed essendo diffidato non sarà disponibile nella sfida col Cittadella. Al 95′ il direttore di gara mette fine alle ostilità.