CARICAMENTO

Scrivi per cercare



Perugia, a Cremona per l’ultima di andata. Nesta: “Sarà una gara particolare”

Calcio Perugia Sport Extra Città

Perugia, a Cremona per l’ultima di andata. Nesta: “Sarà una gara particolare”

Redazione sportiva
Condividi

(foto da acperugiacalcio.com)

PERUGIA – “In altri Paesi sono rigidi, qua il guinzaglio è troppo lungo e si avvertono meno le regole”: Alessandro Nesta, allenatore del Perugia, è intervenuto sugli episodi si violenza e di razzismo nel mondo del calcio. Lo ha fatto nella conferenza che precede l’impegno sul campo della Cremonese. Per Nesta comunque quello del razzismo è “un problema sociale” non legato solamente al calcio.

Regole più ferree “Nella quotidianità c’è poca tolleranza”, ha rilevato il mister. “Negli ultimi anni ho vissuto all’estero – ha aggiunto -, e lì ti puniscono se fai alcune cose. In America se ti permetti di dire una parola fuori posto a una persona di colore ti arrestano, non ti puoi permettere. Lì avverti più le regole – ha concluso Nesta -, qua di meno”.

Avversario di valore Mister Nesta ha grande rispetto per l’ultimo avversario del girone di andata: “La Cremonese è una squadra importante con un’ottima rosa, è stata costruita per fare un campionato di vertice. Penso che ci verranno ad aggredire fin dall’inizio. Ci aspettiamo una partita particolare perché è la terza in una settimana. Noi stiamo bene e faremo la nostra partita”.

Condizione Nesta poi si sofferma sulla condizione fisica di alcuni giocatori: “Federico Melchiorri non parte, Kingsley dobbiamo valutarlo. Gli altri sono a disposizione. Questa squadra sta dimostrando di avere delle alternative che possono fare bene. Chiunque giocherà sarà all’altezza. La nostra identità prescinde dai singoli”.

Bilancio Infine, una considerazione su questo periodo in biancorosso: “Il bilancio per me è positivo. Abbiamo fatto un percorso interessante, vincere quest’ultima partita sarebbe la ciliegina sulla torta”.

Tags:

Ti Potrebbe anche Piacere