martedì 24 Maggio 2022 - 01:08
21.8 C
Rome
- Pubblicità -spot_img

Perugia, a Como è tutto da dimenticare: il Grifo perde 4-1

I biancorossi naufragano sul campo dei lariani. Al poker dei lombardi a nulla serve come risposta il gol di De Luca

COMO-PERUGIA 4-1 (4-0)

COMO: Gori, Solini, Chajia, ParigIni (29′ st Iannou), Bellemo (36′ st Kabashi), La Gumina (36′ st Gliozzi), Arrigoni (45′ st H’Maidat), Scaglia, Cerri (37′ st Gabrielloni), Vignali, Cagnano. A disp.: Facchin (GK), Bolchini (GK), Toninelli, Bertoncini, Peli, Bovolon, Luvumbo. All.: Gattuso G.

PERUGIA: Chichizola, Rosi (29′ st Righetti), Segre (13′ st Vanbaleghem), Burrai, De Luca, Matos, Dell’Orco, Falzerano (29′ st Gyabuaa), Kouan (25′ st Murano), Ferrarini (13′ st Curado), Sgarbi. A disp.: Fulignati (GK), Murgia, Ghion, Bianchimano, Santoro, Zanandrea, Lisi. All. Alvini

ARBITRO: Francesco Cosso di Reggio Calabria (Mauro Galetto di Rovigo e Claudio Barone di Roma 1)  IV° Ufficiale: Enrico Gigliotti dI Cosenza  VAR: Antonio Giua di Olbia  AVAR : Giacomo Paganessi di Bergamo

RETI: 7′ pt La Gumina, 15′ pt (rig.) Cerri, 18′ pt Bellemo, 28′ pt Solini, 2′ st De Luca (P)

NOTE: giornata soleggiata ma fredda. Presenti 2969 spettatori di cui 177 ospiti. Ammoniti Dell’Orco, Burrai, Rosi, Curado, Kabashi

COMO – Niente da fare per il Perugia che frana sul campo del Como. Inappellabile il risultato finale: 4-1 per i lariani. La gara inizia con una fiammata dei grifoni, che con Sgarbi vedono infrangere i sogni del vantaggio sulla traversa avversaria. I minuti successivi sono da incubo per la squadra di Alvini. Nel giro di dodici minuti i padroni di casa mettono a segno un tris che ha già un sapore di vittoria. Il colpo di grazia arriva dopo solo una mezz’ora di gioco. Nel secondo tempo gli umbri provano a ribaltare la gara. Ad accorciare le distanze è De Luca dopo tre minuti dall’inizio della ripresa. Il Perugia si galvanizza ma la palla non ha alcuna voglia di finire in rete. Una gara del tutto diversa da quella che in molti si sarebbero aspettati e da cui deve ripartire un nuovo percorso per la maturità del Grifo.

Primo tempo Al 2′ il Grifo si rende pericoloso su calcio piazzato. Da una punizione di Burrai, Sgarbi guizza in avanti e colpisce di testa: la palla si infrange contro la traversa comasca. Al 7′ i padroni di casa di portano in vantaggio. Chajla serve La Gumina che non perdona e sigla il gol dell’1-0. Al 14′ un colpo di testa di Parigini viene toccato con il braccio da Dell’Orco. Dopo il consulto del Var viene assegnato un calcio di rigore per la formazione biancazzurra. Dal dischetto l’ex Cerri spiazza Chichizzola e il Como si porta avanti di due lunghezze. Per gli umbri l’incubo prosegue al 19′. In seguito a una rimessa laterale battuta da Cangnano Cerri stoppa a compie un assist per Bellemo che da fuori area mette a segno il 3-0. Al 21′ il Perugia tenta la riscossa con Burrai che calcia del limite. Il suo tiro viene parato spettacolarmente da Gori. Al 28′ il portiere perugino scongiura momentaneamente il poker lombardo tuffandosi e salvando la palla in angolo. Un giro di lancette più tardi nulla può il Grifo e il Como si porta sul 4-0 con una rete di Solini derivata dalle azioni successive da un tiro dalla bandierina. Al 32′ De Luca batte in duello Scaglia ma il suo colpo di testa finisce fuori. Al 41′ Falzerano cerca la sorpresa da fuori: la sfera può finisce out. Viene concesso un minuto di recupero e le formazioni vanno negli spogliatoio.

Secondo tempo Si torna nel rettangolo verde con un Perugia galvanizzato rispetto ai minuti precedenti. Al 48′ i biancorossi riducono il loro passivo. De Luca viene servito in profondità da Burrai, lascia sul posto la difesa casalinga e segna il gol del 4-1. Al 49′ Burrai su assist di Falzerano non inquadra bene la porta avversaria. Al 57′ è ancora Grifo: Rosi fa partire un traversone, Kouan va di testa mandano alto sopra la traversa il pallone. Al 72′ Gori devia un tiro di Falzerano. Al 73′ e al 74′ Chichizola fa gli straordinari parando due occasioni di Chajia e Parigini. L’estremo perugino si rende necessario anche al 79′ bloccando il tentativo di manita di Cerri. All’80’ Murano ci prova ma viene stoppato dall’estremo dei lombardi. Al 95′ arriva il triplice fischio che sancisce la fine delle ostilità.

- Pubblicità -spot_img

More articles

Ultime Notizie

- Pubblicità -spot_img
- Pubblicità -spot_img

Ultima Ora

[hungryfeed url="http://www.agi.it/cronaca/rss" feed_fields="title" item_fields="title,date" link_item_title="0" max_items="10" date_format="H:i" template="1"]