martedì 4 Ottobre 2022 - 05:29
15.4 C
Rome
- Pubblicità -spot_img

Perugia, a Capanne detenuto si procura lesioni e aggredisce un agente

Il cinquantenne è stato subito soccorso dal personale di polizia penitenziaria

PERUGIA – Un detenuto italiano di 50 anni si è procurato profonde lesioni alle braccia, con una lametta, nella sua cella del carcere di Capanne, poi ha aggredito un agente di polizia penitenziaria che è rimasto contuso.

Soccorso Lo riferisce il Sappe, Sindacato autonomo di polizia penitenziaria. Il cinquantenne, spiega Fabrizio Bonino, segretario nazionale Sappe per l’Umbria, è stato subito soccorso dal personale di polizia penitenziaria di servizio, ma una volta fuori dalla cella si è scagliato con violenza prima contro il poliziotto e subito dopo ha tentato di prendere a testate il muro, “ma ancora una volta, solamente grazie alla prontezza del personale di polizia penitenziaria operante nel reparto, si è scongiurato il peggio”. Tuttavia – osserva Bonino – “contiamo l’ennesimo poliziotto ferito e questo non è accettabile”.

“Questo nuovo drammatico evento critico di un detenuto, commenta Donato Capece, segretario generale del Sappe, evidenzia come i problemi sociali e umani permangano nei penitenziari, lasciando isolato il personale di polizia a gestire queste situazioni di emergenza”.

- Pubblicità -spot_img

More articles

Ultime Notizie

- Pubblicità -spot_img
- Pubblicità -spot_img

Ultima Ora

[hungryfeed url="http://www.agi.it/cronaca/rss" feed_fields="title" item_fields="title,date" link_item_title="0" max_items="10" date_format="H:i" template="1"]