CARICAMENTO

Scrivi per cercare

Perugia 1416, il Rione Porta Sant’Angelo vince il Tiro del Giavellotto

Eventi Perugia Cultura e Spettacolo Extra Città

Perugia 1416, il Rione Porta Sant’Angelo vince il Tiro del Giavellotto

Redazione cultura
Condividi

PERUGIA – È Il Magnifico Rione di Porta Sant’Angelo a vincere la sfida del Tiro del Giavellotto, grazie all’abilità del lanciatore Carlo Cintioli e di Matteo Cintioli (corridore), padre e figlio del Rione della spada con le ali. Con 20 punti, Sant’Angelo si piazza così per ora, ai fini dell’assegnazione del Palio 2019, davanti a Porta Eburnea (15), Porta Santa Susanna (12); Porta San Pietro (10) e Porta Sole (8). Una competizione che è andata in scena, quest’anno, sempre nella splendida cornice di San Francesco al Prato, ma in una forma rinnovata, molto più coinvolgente, a partire dal gioco, dove sono stati inseriti un secondo atleta in campo, per ogni Rione, per il recupero del giavellotto attraverso una treggia e il tempo nella competizione (in caso di pareggio).

Questi gli altri atleti in campo: per Porta Santa Susanna Roberto James Paoluzzi (lancia) e Carlo Ponzi (corridore); per Porta San Pietro Federico Silvestri (lanciatore) e Mario Pilurzi (corridore); per Porta Eburnea Diego Bonomi (lanciatore) e Giovanni Ferretti (corridore); per Porta Sole Marin Capcelea (lanciatore) e Nemanja Martic (corridore). L’altro restyling all’evento del giavellotto è stato l’inserimento di un punto gastronomico con prodotti tipici della tradizione umbra, accompagnato dalla musica dell’Ensemble Trobadores. Un tocco voluto del coordinatore artistico dell’edizione 2019, Stefano Venarucci, che ha reso molto più calorosa e piacevole la serata, che si è conclusa con l’apprezzatissima rappresentazione teatrale “Lezione d’amore” di Artemio Giovagnoni, a cura della Compagnia “Gli Amici di Artemio”, nel Chiostro dell’Accademia di Belle Arti “Pietro Vannucci”.

 

Tags:

Ti Potrebbe anche Piacere