martedì 24 Maggio 2022 - 02:04
22.2 C
Rome
- Pubblicità -spot_img

Per le imprese umbre tasso di crescita sotto l’1%: meglio Terni di Perugia

I dati della Camera di commercio regionale: "Il Covid ha piegato il nostro tessuto produttivo ma non lo ha spezzato"

PERUGIA – Tasso di crescita del tessuto imprenditoriale umbro inchiodato molto al di sotto dell’1% (0,66%). Alle spalle del Cuore verde d’Italia solo Friuli Venezia Giulia (0,65%), Marche (0,50%) e Molise (0,42%). Questi idati che emergono dal Registro delle imprese della Camera di commercio che sono riassumibili nell’espressione: ‘timida crescita’.

Si conferma per quanto riguarda le forme giuridiche la crescita delle società di capitali anche per il 2021. Il saldo è marcatamente positivo. Sono infatti 1.291 le iscrizioni e 535 le cessazioni. A livello percentuale l’Umbria chiude con un buon +3,1%, che sfiora la media nazionale del 3,6%. Bilancio con il segno meno invece sia per le aziende iscritte come società di persone che per le ditte individuali. Al 31 dicembre 2021 sono 18.730 le società di persone in Umbria, risultato di un saldo fortemente negativo tra 307 iscrizioni di nuove aziende e 480 che hanno cessato l’attività (-0,9% rispetto all’anno 2020). Si segnala in provincia di Terni bilancio nero in particolare per le società di persone. Per questa tipologia d’impresa infatti le chiusure sono state più del doppio delle aperture (62 iscrizioni e 116 chiusure). Le ditte individuali (48.125 su base regionale) hanno chiuso con una saldo negativo ma decisamente più contenuto rispetto al 2020.Sono state infatti 2.583 le aperture a fronte di 2.605 chiusure (-22 aziende su base regionale).

- Pubblicità -spot_img

More articles

Ultime Notizie

- Pubblicità -spot_img
- Pubblicità -spot_img

Ultima Ora

[hungryfeed url="http://www.agi.it/cronaca/rss" feed_fields="title" item_fields="title,date" link_item_title="0" max_items="10" date_format="H:i" template="1"]