CARICAMENTO

Scrivi per cercare

Pendolari, intesa tra Regione e consumatori per la revisione dell’accordo con Trenitalia

Perugia Cronaca e Attualità Terni Regione

Pendolari, intesa tra Regione e consumatori per la revisione dell’accordo con Trenitalia

Redazione
Condividi

PERUGIA– “Si procederà alla revisione dell’accordo sottoscritto tra Regione Umbria e Trenitalia per la commercializzazione della Carta Tutto Treno Umbria 2017 così da rispondere in maniera adeguata alle richieste avanzate dai pendolari umbri, un impegno che la Regione si era assunta e che ora viene rispettato”: lo ha annunciato l’assessore regionale ai trasporti, Giuseppe Chianella, incontrando oggi la Consulta regionale dei consumatori e degli utenti sulle questioni relative al trasporto ferroviario in Umbria. Oltre che per illustrare i contenuti di revisione all’accordo della Carta Tutto Treno, l’incontro è stato anche l’occasione per introdurre le questioni legate all’orario ferroviario che entrerà in vigore il prossimo 11 giugno e  che verrà discusso  nella prossima riunione della Consulta.

Si tratta di un incontro che fa seguito a quello avuto con il comitato dei pendolari nella sede regionale di Terni e che aveva portato ad un accordo sulla separazione delle carte.

Nuove esigenze. “Abbiamo rimodulato in maniera equa le Carte tutto treno per il 2017 – ha detto Chianella – sulla base del reale utilizzo da parte dell’utenza, separando per la prima volta, proprio in considerazione delle necessità e delle tipologie delle due diverse aree, i bacini dell’Orvietano e del Ternano. Tra le novità contenute nella revisione – ha proseguito l’assessore – la reintroduzione della mensilità per gli abbonamenti di seconda classe a tariffa regionale Umbria o regionale con applicazione sovraregionale e la possibilità di accesso, oltre che agli intercity (IC), anche al Freccia Bianca (FB), con una riduzione dell’importo precedentemente previsto a carico dell’utenza del 50 per cento. La revisione è il frutto di un’ampia partecipazione e di un accordo siglato nei giorni scorsi con i Comitati dei pendolari dell’Umbria. Per il 2018 – ha infine anticipato l’assessore- sarà inserita per l’accesso alla Carta la procedura ISEE, come fattore di equità sociale”.

Il dettaglio dell’intesa. L’Accordo tra Regione e Trenitalia prevede che nell’area dell’Orvietano la Carta Tutto Treno semestrale IC, secondo i prezzi forfettari definiti dalla Regione, avrà un importo di 90 mila euro per distanze fino a 100 chilometri e di 180 euro per distanze superiori, mentre la Carta Tutto Treno annuale IC costerà 170 euro, per distanze fino a 100 chilometri, e 350 euro per distanze superiori. Nel bacino di Terni servito anche dalle Frecce Bianche, la Carta Tutto Treno semestrale IC/FB costerà 110 euro, fino a 100 chilometri, e 210 euro, per distanze superiori, mentre la Carta Tutto Treno annuale IC/FB avrà un costo di 200 euro fino a 100 chilometri e di 400 euro per distanze superiori.

Nel corso della riunione sono stati affrontati anche i temi relativi alle tariffe sovraregionali e agli investimenti sulla tratta ferroviaria della Fcu per la quale, al fine di ridurre  i disagi dei pendolari, sono state avviati  trasporti sperimentali diretti da San Sepolcro  a Perugia Sant’Anna.

Tags:

Ti Potrebbe anche Piacere