domenica 24 Ottobre 2021 - 10:51
10 C
Rome

Pecorelli in Procura: “Sono stato a Medjugorie, non farò più l’imprenditore in Italia

L'imprenditore selciarino si è presentato in Procura a Perugia di fronte al pm Giuseppe Petrazzini, per raccontare la sua vicenda

CITTA’ DI CASTELLO – Molto diverso dall’immagine che se ne aveva al momento della scomparsa in Albania, con capelli lunghi tendenti al biondo, Davide Pecorelli si è presentato in Procura a Perugia di fronte al pm Giuseppe Petrazzini, per raccontare la sua vicenda dopo essere ricomparso al largo dell’isola di Montecristo, nel livornese.

L’imprenditore selciarino ha parlato con i giornalisti poco e malvolentieri, chiedendo “rispetto per i miei quattro figli di cui tre minorenni, tenetene conto quando fate il vostro lavoro”.

La testimonianza

Pecorelli ha detto di non avere nulla da nascondere e che la sua macchina bruciata e la sua vicenda non hanno nulla a che fare con l’assicurazione sulla vita che ha da 30 anni in quaato imprenditore: “Sui reati che ho commesso in Albania il procuratore ha preso atto insieme al procuratore capo Cantone”.

La fuga

Ha poi detto che tra i vari dettagli ce ne sono anche “tragici, nella prima parte” e di non essere stato in contatto, in questi lunghi mesi, con nessuno dei familiari. “Mi hanno rivisto – ha detto – quando sono tornato dall’isola di Montecristo. Dove sono stato? In una comunità religiosa a Medjugorie. Ora torno dalla famiglia, non farò più l’imprenditore in Italia”. Insomma, una vicenda tutta da chiarire.

- Pubblicità -spot_img

Ultime Notizie

More articles

- Pubblicità -spot_img

Ultima Ora

Agi