CARICAMENTO

Scrivi per cercare



Palasport di Terni, aut aut di Basile: “Accelerare il progetto o potremmo andarcene”

Cronaca e Attualità Terni Extra

Palasport di Terni, aut aut di Basile: “Accelerare il progetto o potremmo andarcene”

Emanuele Lombardini
Condividi

TERNI – “Nel difficile momento che sta attraversando l’amministazione Comunale ci sono dei ritardi in alcuni aspetti come l’accordo con la Ternana Calcio s.p.a., l’avanzare del percorso per il nuovo Pala Sport e l’organizzazione di questa concomitanza di eventi. Speriamo che al più presto tutto torni nella normalità.”. Alla vigilia della gara interna contro Sinnai, che la Ternana Femminile giocherà in campo neutro a Rieti per l’indisponibilità del PalaDiVittorio per la concomitante coppa Italia di sollevamento pesi, il presidente del sodalizio rossoverde Raffaele Basile entra a gamba tesa sull’amministrazione comunale per la questione del palasport.

La struttura polisportiva che dovrebbe affiancare il Liberati, come è noto è in fase di realizzazione e la società che fa capo a Basile, è in itinere e nelle intenzioni del Comune, dovrebbe essere pronta per il 2019, per un costo complessivo di 15 milioni di euro. Questa mattina Basile senior ha parlato a Radio Incontro e senza mezzi termini ha posto un aut aut al Comune: “Ho letto con cura e interesse l’intervento dell’Assessore Giacchetti sul tema dell’accordo con la Ternana Calcio S.p.a. e di quanto poco questa città fa per sostenere lo sport. Ha definito esoso chiedere alla Ternana Calcio S.p.a. centomila euro per il canone, concordiamo anche noi con questa tesi e proprio per questo vorrei, per gli stessi motivi, che si accellerasse il percorso del nuovo Pala Sport che vedrà la nostra Società gestrisce della nuova stuttura e proprio per questo motivo potrà usufuire di tutti gli aspetti positivi come la Ternana Calcio S.p.a. con il Liberati. Il nostro settore giovanile che impegna e coinvolge più di cinquanta famiglie ternane, offre un servizio importante che ha bisogno di nuovi spazi e di crescere di pari passo con la prima squadra. Tutto ciò è un tema essenziale per il futuro di questa società, continueremo a sostenere il progetto investendo nella squadra come già abbiamo fatto in questa estate e in questo nuovo inizio di stagione formando una rosa in grado di lottare per lo scudetto, speriamo che al più presto si possano avere alcune ufficialità da cui dipendiamo strettamente. Siamo la prima realtà sportiva indoor della città e vorremo continuarlo a essere per lungo tempo. Non vorrei essere allettato da altre realtà più concrete a livello di progetto”.

Tags:
Emanuele Lombardini
Emanuele Lombardini

Giornalista, cittadino d'Europa

  • 1

Ti Potrebbe anche Piacere