CARICAMENTO

Scrivi per cercare

Orvieto, Tardani rompe gli indugi e veti e adesso si candida a sindaco

Politica Narni Orvieto Amelia

Orvieto, Tardani rompe gli indugi e veti e adesso si candida a sindaco

Redazione politica
Condividi

Roberta Tardani

ORVIETO – Tira e molla, molla e tira e alla fine Roberta Tardani, capogruppo di Forza Italia in consiglio comunale si candida a sindaco con la lista ‘Progetto Orvieto’. Le liti interne ai forzasti e al centrodestra hanno spinto per accelerare il passo. Cardini ha come riferimento al deputato Raffaele Nevi ma non il coordinamento regionale. Sul tavolo c’è anche il nome di Roberto Meffi, vicesegretario provinciale messo. Si vedrà come si posizioneranno i partiti di centrodestra anche se la Lega su Tardani non sembra avere pregiudiziali. In campo al momento ci sono il sindaco uscente Giuseppe Germani e il cardiologo Andrea Mazza. Per il M5S potrebbe ritentare la corsa Lucia Vergaglia.

Inclusivo ‘Progetto Orvieto’ sarà presentato a breve e sarà una proposta ampia e inclusiva. I tempi della politica – dichiara Tardani – non sempre coincidono con le urgenze dei cittadini. Mi auguro che questa lista civica possa diventare la casa comune di colore che concretamente e seriamente intendono lavorare per il bene della nostra città. Sarà una proposta ampia e inclusiva in grado di mettere insieme e valorizzare le migliori energie, competenze ed esperienze sia civiche che politiche per la creazione di nuovo protagonismo cittadino capace anche di superare l’isolamento cui siamo stati relegati. Il tutto nella convinzione che per Orvieto non servano ricette miracolose né salvatori della patria, c’è già tutto quello che serve al suo rilancio. C’è però bisogno di una scossa – conclude – che infonda nuovamente fiducia e speranza per tornare a credere in questa città, nelle sue innumerevoli potenzialità e soprattutto nelle istituzioni che si candidano a guidarla». Nel frattempo con Tardani si schiera Umbria Next, il movimento del consigliere regionale Sergio De Vincenzi. Dai partiti di centrodestra per il momento solo silenzi.

Tags:

Ti Potrebbe anche Piacere