martedì 29 Novembre 2022 - 18:07
11.6 C
Rome
- Pubblicità -spot_img
spot_img

Orvieto, tante novità per la 29esima edizione di Umbria Jazz Winter: torna Vinicio Capossela

ORVIETO – Il ritorno della messa della pace in duomo dopo due anni di pandemia, i Funk Zoff che suoneranno allo scoccare della mezzanotte del 31 dicembre e il progetto musicale di Dianne Reeves presentato a Orvieto, sono tra le principali novità della 29esima edizione di Umbria Jazz Winter, in programma dal 28 dicembre al primo gennaio. È stata presentata nella città della Rupe, nei locali della locale Fondazione Cassa di Risparmio. “Abbiamo artisti che confermano la grande tradizione di Uj”, ha detto il direttore artistico Carlo Pagnotta, aggiungendo che “questo festival è dedicato a Franco Fayenz”. Pagnotta ha anche sottolineato che “per l” edizione di quest” anno il filo rosso del cartellone è all” insegna della grande qualità musicale. In un certo senso – ha detto – Umbria Jazz Winter #29 può essere considerata come un ritorno alla identità del festival delle prime edizioni, con proposte originali e rivolte ad un pubblico che vuole esplorare aspetti meno frequentati del jazz ma non per questo meno attrattivi”.

Il ritorno di Capossela

Da segnalare che a Umbria jazz tornerà Vinicio Capossela, songwriter tra i più originali degli ultimi decenni, che proporrà una retrospettiva della sua straordinaria carriera. Come sempre, la formula prevede concerti dalla tarda mattinata a notte fonda nel cuore del centro storico di Orvieto. I concerti avranno per sede due edifici strategici nel patrimonio architettonico della città: il Palazzo del Capitano del Popolo, con la Sala dei 400, e il Teatro Mancinelli. Location d” eccezione è in realtà anche il centro storico di Orvieto, ideale teatro dei Funk Off e dei loro festosi cortei.

Concerto gospel

A sottolineare il ritorno del concerto gospel nel Duomo il pomeriggio di Capodanno, con la messa per la pace, è la sindaca Roberta Tardani: “In un momento come questo che stiamo vivendo, con la guerra alle porte dell” Unione europea, assume un significato ancora più importante”. “Ed è stata forte, da parte dell” amministrazione comunale, anche la volontà di festeggiare piazza duomo l” arrivo del nuovo anno”, ha aggiunto Tardani. All” interno del festival ci saranno anche dei momenti dedicati al vino del territorio, “il Consorzio di tutela del vino di Orvieto – ha spiegato la responsabile gli eventi del Consorzio, Giulia di Cosimo – ancora una volta è al fianco di Umbria jazz winter e realizzeremo alcuni eventi proprio per far conoscere ancora di più i nostri vini. Avremo – ha aggiunto – due degustazioni finalizzate alle nostre muffe nobili e una verticale sulla longevità del vino orvietano”. A concludere la presentazione è stata ancora la sindaca Tardani, che ha annunciato come “si stai già lavorando al trentennale di Uj winter”.

- Pubblicità -spot_img

More articles

Ultime Notizie

- Pubblicità -spot_img
- Pubblicità -spot_img

Ultima Ora

[hungryfeed url="http://www.agi.it/cronaca/rss" feed_fields="title" item_fields="title,date" link_item_title="0" max_items="10" date_format="H:i" template="1"]