CARICAMENTO

Scrivi per cercare

Orvieto, prende reddito di cittadinanza e lavora in nero: bloccato dalla Finanza

EVIDENZA Cronaca e Attualità Narni Orvieto Amelia Extra

Orvieto, prende reddito di cittadinanza e lavora in nero: bloccato dalla Finanza

Redazione
Condividi

Una pattuglia della Guardia di finanza
ORVIETO –  Numerose le irregolarità fiscali riscontrate dalle Fiamme gialle di Terni e Orvieto nella città della Rupe, molto frequentata da turisti nel periodo estivo; fatto che ha evidentemente richiesto nuova fora lavoro, peccato che dieci lavoratori, tra cui un minore, come è stato scoperto, operavano nel settore della ristorazione, presso tre diversi esercizi, con una posizione irregolare: completamente in nero, senza contratto né tutele.

 

Reddito cittadinanza In particolare, tra i lavoratori in nero, sono stati individuati un minorenne, un soggetto straniero privo del permesso di soggiorno ed un lavoratore appartenente ad un nucleo familiare percettore di reddito di cittadinanza. Per quest’ultima particolare irregolarità, è stato interessato il competente ufficio Inps con formale richiesta di interruzione del contributo pubblico.

Irregolarità Tra le varie irregolarità riscontrate, durante l’accesso ai tre ristoranti della Rupe, grave è stata la contestazione di sfruttamento del lavoro minorile, sanzionata a carico del datore di lavoro con l’applicazione della maxi sanzione aggravata. Complessivamente le attività si sono concluse con l’irrogazione di sanzioni amministrative per oltre 40 mila euro, mentre, un datore di lavoro è stato anche deferito alla competente autorità giudiziaria per l’utilizzo di un lavoratore straniero senza permesso di soggiorno.

 

Tags:

Ti Potrebbe anche Piacere