CARICAMENTO

Scrivi per cercare

Oncology Games Perugia: vivere in salute e molto più

Perugia Cronaca e Attualità Extra Città

Oncology Games Perugia: vivere in salute e molto più

Redazione
Condividi

PERUGIA – Prevenire è: vivere in salute e molto di più questo il titolo del seminario che prenderà il via venerdì 23 marzo (ore 21) alla sala conferenze di via Pietro Tuzi, 7 a Perugia. L’incontro, ad ingresso libero, è organizzato dall’associazione Avanti Tutta onlus e inserito nel calendario degli eventi degli “Oncology Games”, progetto ispirato e voluto da Leonardo Cenci, coordinato da TUCEP e finanziato dalla Commissione Europea, nell’ambito del programma Erasmus + Settore Sport. Tutti i convegni inseriti in questa programmazione hanno come obiettivo quello di promuovere l’attenzione dei cittadini sulla dimensione europea dello sport e sull’importanza dello sport per il benessere e l’inclusione sociale. Interverranno Leonardo Cenci, presidente associazione Avanti Tutta onlus, e Chiara Bennati, responsabile del reparto di oncologia presso l’Ospedale Santa Maria delle Croci di Ravenna. Leonardo – che dal luglio del 2012 combatte contro un cancro al polmone al quarto stadio, con metastasi celebrali ed ossee, incurabile ed inoperabile – racconterà la sua storia e la dottoressa Bennati, la sua oncologa, spiegherà il percorso terapeutico che sta seguendo il suo paziente e l’importanza della prevenzione, in primis, dal punto di vista dell’alimentazione e della pratica di un’attività motoria.

Oncology Games è un progetto della durata di diciotto mesi che si inserisce nell’ambito delle strategie dell’Unione Europea per il miglioramento della salute pubblica e l’inclusione sociale promuovendo, attraverso attività sportive destinate ai pazienti oncologici, l’applicazione delle linee guida europee per l’attività fisica. L’obiettivo principale del progetto è quello di dimostrare che lo sport aiuta ad affrontare la malattia oncologica in modo positivo, e può contribuire a migliorare la qualità della vita dei pazienti; con la sua azione, inoltre, il partenariato intende contribuire ad accrescere l’attenzione sui temi dello sport e della salute a livello europeo. Le attività del progetto si stanno realizzando in Italia, Gran Bretagna, Spagna, Grecia, Polonia e Bulgaria. Il proponimento prevede la realizzazione di una serie di azioni informative e preparatorie che culmineranno, nel giugno del 2018, con il coinvolgimento attivo dei pazienti oncologici negli Oncology Games: formazione per allenatori, organizzatori, personale medico e volontari preposti alla realizzazione delle attività sportive. Sono previste sessioni di formazione transnazionali per condividere competenze, approcci e modelli di intervento a livello europeo, al fine di garantire la sicurezza dei partecipanti e l’efficacia del attività programmate; formazione per gli atleti. Sono previste sessioni nazionali di formazione per spiegare gli obiettivi del progetto e per preparare i partecipanti alle attività sportive che saranno realizzate durante i giochi; promozione e informazione sui temi del progetto attraverso conferenze, seminari e mostre, che saranno progettate e realizzate con il supporto di esperti medici e sportivi provenienti dai Paesi partner; realizzazione di linee guida in ambito sociale e sanitario per la promozione dell’attività sportiva tra i pazienti oncologici.

Tags:

Ti Potrebbe anche Piacere