CARICAMENTO

Scrivi per cercare

Omicidio Polizzi, i genitori e gli amici di Alessandro protestano davanti alla Corte di Cassazione

Perugia Cronaca e Attualità

Omicidio Polizzi, i genitori e gli amici di Alessandro protestano davanti alla Corte di Cassazione

Redazione
Condividi
Alessandro Polizzi con la fidanzata Julia
Alessandro Polizzi con la fidanzata Julia
ROMA – La rabbia e il dolore. Quella di venerdì è stata la giornata di proteste a Roma per i familiari e gli amici di Alessandro Polizzi davanti alla Corte di Cassazione e davanti alla sede del ministero in Via Arenala. Intanto il ministro della Giustizia Alfonso Bonafede ha attivato gli ispettori del ministeroper accertamenti sul caso della scarcerazione per decorrenza dei termini di Riccardo Menenti, l’assassino di Alessandro Polizzi, ucciso a Perugia nel 2013, già condannato all’ergastolo per l’omicidio del giovane perugino e per quello tentato di Julia Tosti.

Decisione La notizia è riportata dall’agenzia Adnkronos. Menenti è uscito dal carcere di Terni il 10 gennaio scorso, su disposizione della Corte d’Assise d’Appello di Firenze che aveva indicato questa data già nella sentenza del 19 giugno scorso, se non fosse intervenuta nel frattempo una sentenza definitiva. Ma ad oggi non c’è stata altra pronuncia: dopo i ricorsi in Cassazione presentati dagli avvocati, l’udienza deve essere ancora fissata. I suoi legali chiedono per lui il riconoscimento delle attenuanti generiche. Ieri, giovedì 16 gennaio, la madre di Alessandro Polizzi, Daniela Ricci, aveva scritto una mail al guardasigilli chiedendo un suo intervento. Ma il ministro, a quanto si apprende, aveva già dato disposizioni all’ispettorato, subito dopo avere appreso la notizia della scarcerazione.

Tags:

Ti Potrebbe anche Piacere