CARICAMENTO

Scrivi per cercare

Omicidio Katia dell’Omarino, Piter Polverini in silenzio davanti al gip

Cronaca e Attualità

Omicidio Katia dell’Omarino, Piter Polverini in silenzio davanti al gip

Redazione
Condividi

L'arresto di Polverini
AREZZO – Ha scelto di non rimanere in silenzio davanti al gip Piter Polveriniil 24enne di San Giustino accusato di aver ucciso Katia dell’Omarino, la 40enne di Sansepolcro  trovata morta la mattina del 12 luglio sul greto del torrente Afra, sulle colline fra Toscana e Umbria. 

Stamattina era fissato nel carcere ad Arezzo linterrogatorio di garanzia davanti al giudice per le indagini preliminari, Annamaria Lo Prete. Il giovane di San Giustino, difeso dagli avvocati Roberta Blasi e Mario Cherubini, ha deciso però di non rispondere alle domande del gip. Secondo quanto riferito dai legali, il ragazzo sarebbe “confuso”, “molto provato” e in uno stato di “profonda sofferenza psicologica”, e per questi motivi non se la sarebbe sentita di parlare. 

Polverini è stato arrestato venerdì mattina all’alba dai carabinieri nella sua abitazione di San Giustino. Il giovane aveva collaborato con i militari indicando il luogo dove aveva nascosto la presunta arma del delitto, un martello che si trovava all’interno dell’auto di suo padre e che il ragazzo aveva utilizzato proprio la sera tra l’11 e il 12 luglio.

Tags:

Ti Potrebbe anche Piacere