CARICAMENTO

Scrivi per cercare

Omicidio di Flavio e Gianluca, il pusher esce dal carcere: trasferito in comunità

Cronaca e Attualità Terni

Omicidio di Flavio e Gianluca, il pusher esce dal carcere: trasferito in comunità

Redazione
Condividi

Il tribunale di Terni

TERNI – Dal carcere di vocabolo sabbione alla comunità di recupero per tossicodipendenti Cast Onlus di Spello. Aldo Romboli, il quarantaduenne ternano arrestato per la morte di Flavio Presuttari e Gianluca Alonzi Peralta, i due adolescenti trovati senza vita la mattina dello scorso 7 luglio nei rispettivi letti dopo aver presumibilmente assunto metadone ceduto il giorno prima dallo stesso, ha lasciato il carcere e proseguirà la detenzione nel centro di accoglienza diagnostica, terapeutica e residenziale umbro. Lo scrive il Messaggero.

Confermata la pericolosità. Il Gip di Terni Barbara Di Giovannantonio, nella sua ordinanza, sottolinea che “pur confermando in questa sede la gravità dei fatti contestati al Romboli, non si ravvisano esigenze cautelari di eccezionale rilevanza per cui la misura restrittiva presso la struttura Cast appare concedibile”. Romboli è accusato di morte in conseguenza di altro delitto, ma gli esami tossicologici sono ancora in corso.