CARICAMENTO

Scrivi per cercare

Omicidio del carabiniere Rega, mazzo di fiori lasciato fuori da una stazione umbra

Perugia Cronaca e Attualità Terni

Omicidio del carabiniere Rega, mazzo di fiori lasciato fuori da una stazione umbra

Redazione
Condividi

Il mazzo di fiori

PERUGIA – Dopo l’omicidio del vice brigadiere Mario Cerciello Rega, avvenuto a Roma nelle scorse ore, un grande mazzo di fiori legati da un nastrino tricolore è stato lasciato sulla porta di una delle stazioni dei carabinieri dell’Umbria. A renderlo noto è il comandante della Legione Umbria, il generale Massimiliano Della Gala, che sottolinea anche le “tante le telefonate e i messaggi di affetto giunti in vario modo ai carabinieri umbri. A nome mio e di tutti i carabinieri della Legione Umbria – dice ancora -, desidero ringraziare vivamente le autorità locali, i rappresentanti delle istituzioni, i vertici della magistratura e delle forze militari e di polizia, gli esponenti politici e tutti i cittadini che hanno voluto far sentire la loro vicinanza e solidarietà in occasione della morte in operazione di servizio, del vice brigadiere Mario Cerciello Rega. Siamo grati per le molteplici manifestazioni di cordoglio, pervenute anche in forma anonima”.

Ringraziamento Secondo il generale “tali dimostrazioni di affetto costituiscono motivo di grande gratificazione e sostegno in questo momento di così profonda tristezza». «Analogamente a quanto già accaduto alcuni giorni fa – ha aggiunto -, dopo il ferimento dell’appuntato Palleschi di Terni, durante il concitato fermo di una persona in stato di alterazione psichica, sentiamo forte la vicinanza e la riconoscenza dei cittadini delle nostre comunità, che comprendono i rischi e i sacrifici dei carabinieri e ai quali rinnoviamo tutta la nostra dedizione. Grazie di cuore”.

Tags:

Ti Potrebbe anche Piacere

Prossimo